Zecchino D’Oro 2010: tra novità e tradizione

da , il

    Zecchino D’Oro 2010: tra novità e tradizione

    Ci siamo, torna lo Zecchino D’Oro, storico e amatissimo festival musicale per bambini. Da oggi 16 novembre fino a sabato 20, tutti i pomeriggi dalle 17 alle 18;45, le famiglie italiane potranno sintonizzarsi su RAI1 e godersi la 53ma edizione dello Zecchino. Sono tanti anni e non pare vero! Un appuntamento che ha scandito gli anni della nostra infanzia e che continua ad attirare i bimbi “tecnologicizzati” di oggi, grazie alla sua formula fresca e accattivante, fatta di canzoni, di siparietti comici, di Topo Gigio (mitico roditore di pezza!) e di coro dell’Antoniano.

    Ricordo ancora perfettamente i pomeriggi trascorsi in compagnia dei bambini canterini dello Zecchino D’Oro, di quanto mi piaceveno quelle canzoni dai semplici ritornelli, eseguiti da piccoli interpreti provenienti da Paesi esotici (che mi affascinavano), o dalla mia regione (e scattava il “campanilismo” innato in tutti noi)! Cercavo di imparare quanto prima le canzoni che preferivo, così da poterle cantare a mia volta, magari all’asilo o a scuola, con i mei compagnetti. Ebbene, basta con l’operazione nostalgia!

    Parliamo, invece, dell’edizione 2010, delle novità e di ciò che, invece, rimarrà invariato rispetto alla scaletta tradizionale del programma. Per quanto riguarda quest’ultimo aspetto, certo non cambia la location, lo Zecchino D’Oro verrà trasmesso, come sempre, dall’Antoniano di Bologna, come non cambia la struttura base dello show: 12 canzoni in gara, di cui 8 italiane e 4 straniere, eseguite da bimbi provenienti da Azerbaijan, Giappone, Filippine e Polonia. Ancora nel solco della tradizione l’accompagnamento dei 13 piccoli interpreti, da parte del “Piccolo Coro” Mariele Ventre (una vera e propria istituzione), diretto da Sabrina Simoni.

    Vediamo, invece, le novità dell’edizione di quest’anno: cambia la conduzione – sul palco dell’Antoniano vedremo la bella Veronica Maya (perfetta fatina) e il simpatico e frizzante Pino Insegno – e verrà introdotto un inedito gioco a squadre. Ogni pomeriggio, infatti, i bambini in gara verranno divisi in due squadre sfidanti, capitanate dai conduttori Veronica e Pino, e una giuria sempre diversa assegnerà uno Zecchino, non D’Oro (che verrà riservato esclusivamente alla canzone vincitrice proclamata nella finale di sabato) ma di diversi colori, rosso, bianco, verde e blu.

    Anche quest’anno, infine, al programma sarà associata un’iniziativa sociale – Il Fiore delle Solidarietà – promossa proprio del Piccolo Coro dell’Antoniano, che si prefigge di raccogliere fondi per i bimbi più sfortunati, in particolare, quest’anno, la raccolta sarà destinata ai piccoli haitiani, per la costruzione di un centro d’accoglienza. Bene, non resta che sintonizzarsi, da stasera fino a sabato, e godersi tante belle canzoncine nuove di zecca (anzi, di Zecchino!).