Vietato fare il bis di pasta nelle mense scolastiche secondo le nuove linee guida alimentari

da , il

    Vietato fare il bis di pasta nelle mense scolastiche secondo le nuove linee guida alimentari

    Novità per i bambini che frequentano le mense scolastiche: le nuove linee guida infatti, consigliano di evitare il bis ai più piccoli, dato che i menu elaborati per il pranzo a scuola sono già equilibrati e sani. Ecco quindi le “Linee guida per la ristorazione scolastica” del Ministero della Salute, che da questo anno scolastico dovrebbero essere messe in atto dalle Regioni. A scuola si impara anche a mangiare in modo corretto e sano, grazie ai menu e ai cibi scelti da esperti in alimentazione.

    «La lotta contro l’obesità infantile si fa anche a scuola – dice Silvio Borrello, responsabile della Direzione generale della sicurezza degli alimenti e della nutrizione del Ministero -. La refezione non è solo un servizio che prevede la somministrazione di pasti, ma svolge anche una funzione educativa: serve a far conoscere le corrette abitudini alimentari ai bambini e, attraverso di loro, anche alle famiglie».

    «Un bambino italiano su tre è obeso o in sovrappeso – dice Andrea Ghiselli, ricercatore dell’Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione – . Certo, soprattutto nel periodo della crescita i ragazzi hanno bisogno di nutrirsi in modo adeguato, assumendo le giuste quantità di carboidrati, grassi, proteine, fibre. Ma vanno evitate porzioni eccessive rispetto ai loro reali fabbisogni: è questo il criterio che ha ispirato le tabelle del documento ministeriale, in armonia con i Larn, i Livelli di assunzione raccomandati per l’energia e i nutrienti, tenendo conto anche dell’età degli studenti».

    Il grande problema sono soprattutto le porzioni dei piatti ma anche un’abitudine alimentare scorretta e poco sana. Troppi spuntini ma soprattutto, a casa, troppo junk food davanti alla televisione, magari nei lunghi pomeriggi invernali.

    I menu delle mense scolastiche sono pensati appositamente per fornire le proteine necessarie tramitelegumi, pesce e carne, uovo, formaggio, prevedendo anche un piatto unico a settimana, come pizza o lasagne, sempre accompagnato da verdura e frutta.