Videogioco contro l’ansia per bambini “difficili”

Una nuova terapia molto divertente per i bambini: è stato studiato un videogame per combattere lo stress e l'ansia nei piccoli in età scolare.

Pubblicato da Valentina Morosini Lunedì 29 agosto 2011

Videogioco contro l’ansia per bambini “difficili”

Un videogioco per curare l’ansia nei bambini. Per una volta non si parla del solito giocattolo moderno che crea dipendenza e soprattutto aumenta l’irritabilità. È stato studiato un videogame per aiutare i ragazzi a superare le difficoltà giovanili. Un esempio classico è la paura di andare a scuola, magari perché si è carichi delle dannose aspettative dei genitori. A elaborare questa terapia “tecnologica” sono stati i ricercatori americani del Rochester Institute of Technology and St. John Fisher College (New York). Ma vediamo insieme come funziona e soprattutto come agisce sullo stress dei bambini.

Il videogame è dotato di una piattaforma con speciali sensori, in grado di captare durante ‘la partita’ le manifestazioni di ansia e stress del giocatore. Durante il gioco, il bambino deve partecipare alla gara, ma intanto anche valutare e modificare alcune sue reazioni violente. Questo è permesso grazie ai sensori, appena citati, che rilevano ‘l’altalena psicologica’ del giocatore.

“Il prototipo di questo videogame ha aperto una nuova frontiera nello sviluppo di giochi che possono aiutare il lavoro di analisi degli specialisti. Coniugando cioè gli aspetti della valutazione clinica con la terapia cognitivo-comportamentale e le risposte dei pazienti agli stimoli digitali”, hanno raccontato gli esperti.