Valentino Rossi in prima linea per aiutare i bambini della Tanzania

da , il

    Valentino Rossi in prima linea per aiutare i bambini della Tanzania

    Valentino Rossi scende in pista, anche se senza moto, per aiutare i bambini malati della Tanzania aderendo al progetto benefico dell’associazione di volontariato “Il Battito che Unisce” che grazie all’iniziativa “Perché sia davvero Natale” vuole realizzare una raccolta di fondi per la costruzione di un collegio per bambini in Tanzania. Soprattutto in un periodo come questo è molto importante pensare anche agli altri e ai bambini che in tutto il mondo soffrono per la fame e per le malattie. Anche il campione Valentino Rossi ha voluto dare il suo contributo a questa importante iniziativa.

    Valentino ha infatti donato all’associazione magliette autografate, occhiali da sole marchiati Official Fan Club Valentino Rossi, il cappellino Monster VR 46, che lui stesso ha indossato in vari GP e tantissimi altri pezzi unici messi all’asta sul sito di vendite on-line www.subito.it. L’intero ricavato dell’asta sarà devoluto in beneficenza al progetto “Perché sia davvero Natale”: svelti, perché avete tempo fino al 31 dicembre!

    “Lavoriamo per dare ai piccoli ‘Angeli Neri’ in terra d’Africa una scuola – hanno detto i volontari dell’associazione – l’istruzione è garantita per i nostri bambini, ma per gran parte di quelli africani rimane ancora un sogno da realizzare. Grazie all’aiuto della gente, compiremo un altro passo verso l’emancipazione culturale delle nuove generazioni della Tanzania”.

    “Il Battito che Unisce” è un gruppo che già da quattro anni lavora organizzando moltissime iniziative per realizzare il sogno della costruzione di un collegio per bambini in Tanzania, dove sono pochissimi i piccoli che hanno accesso all’istruzione e ancora molti quelli che muoiono per banali malattie.