Un cerotto sostituirà le punture

A breve non dovremo più fare le punture. E' stato studiato uno speciale cerotto che verrà probabilmente anche per somministrare il vaccino antinfluenzale. Sarà pronto nel 2010.

Pubblicato da Valentina Morosini Domenica 6 settembre 2009

I bambini ha paura un po’ di tutto, ma le punture spaventano anche molti adulti. Possiamo tirare un sospiro di sollievo perché i ricercatori del Georgia Insitute of Technology di Atlanta (Georgia, Stati Uniti) hanno, infatti, progettato un cerotto hi-tech indolore composto da centinaia di microaghi che potrebbe sostituire le punture di siringa.
Per la gioia di grandi e piccoli, arrivano i cerotti con i microaghi che serviranno per somministrare vaccini e farmaci. Le sperimentazioni sull’uomo cominceranno l’anno prossimo e pensiamo che gli aghi ipodermici, per iniezioni sottocutanee, potranno presto essere sostituiti da questi nuovi sistemi di somministrazione. Per i nostri piccoli sarà davvero un passo importante, soprattutto nel periodo delle vaccinazioni.

L’obiettivo dei ricercatori è quello di eliminare la necessità dell’utilizzo degli aghi ipodermici. Passare a qualcosa di facile applicazione, come un cerotto, significa aprire la porta all’auto-somministrazione di alcune medicine, che in molti casi può migliorare la qualità della vita delle persone.

Gli esperti testeranno per la prima volta il nuovo cerotto sull’uomo nel 2010 per verificare l’efficacia della vaccinazione, ad oggi sperimentata sui topi con successo. E’ probabile, quindi, che dovremo attendere un po’ prima che siano disponibili in Italia.

Intanto festeggiamo la buona notizia, perché gli esami diventano sempre meno invasivi. Pensiamo all’amniocentesi che presto sarà sostituita da un semplice esame del sangue!

Foto tratte da
us.123rf.com
quimamme.leiweb.it