Svezzamento: ecco quale frutta scegliere

La frutta nello svezzamento del bambino è importantissima. E’ proprio con la frutta infatti che si passa dal latte ad un’alimentazione semi solida. La si può preparare grattugiata oppure utilizzare i comodissimi omogeneizzati.

Pubblicato da Francesca Bottini Domenica 8 novembre 2009

La frutta nello svezzamento del bambino è importantissima. E’ proprio con la frutta infatti che si passa dal latte ad un’alimentazione semi solida. La si può preparare grattugiata oppure utilizzare i comodissimi omogeneizzati.

Utilizzate sempre frutta freschissima, meglio se matura con un sapore più dolce e gradito al bambino. Ricca di vitamine aiuterà il vostro bambino nella crescita ma soprattutto diventerà un alimento fondamentale anche quando sarà un po’ più grandicello.

E’ necessario partire dal 4°-5° mese con la mela, per poi introdurre anche pera e prugna. Solo dopo il sesto mese sarà possibile introdurre la banana.

Dopo l’ottavo mese il vostro piccolo potrà magiare anche pesche e albicocche.

Discorso a parte per gli agrumi che possono essere introdotti solo dopo l’anno di età e dopo i due anni per fragole, ciliegie, uva e frutti di bosco.

Chiedete sempre consiglio al pediatra che conoscendo bene il vostro bambino saprà anche indicarvi l’alimentazione più corretta per lui.