Stimolazione ovarica e sindrome di Down: forse c’è un legame

da , il

    Stimolazione ovarica e sindrome di Down: forse c’è un legame

    La sindrome di Down è uno dei rischi della gravidanza e un gruppo di esperti sospetta che esista un legame tra questa malattia e la stimolazione ovarica. Sembrerebbe che le donne che in età avanzata decidono di sottoporsi alla fertilizzazione in vitro usando ovviamente dei farmaci per la stimolazione ovarica, corrono un rischio maggiore di avere un bambino. È abbastanza noto che la sindrome di Down sia collegata al fattore età, ma ora c’è un nuovo aspetto da tenere in considerazione.

    Secondo i ricercatori del Centro di fertilità, Ginecologia e Genetica di Londra, utilizzare ormoni per stimolare le ovaie perché liberino il maggior numero di ovociti altera il delicato processo di duplicazione dei cromosomi, la cosiddetta meiosi e questo può portare ad anomalie nel numero dei cromosomi.