Se la mamma lavora i figli sono meno sani

da , il

    Non c’è pace per le mamme lavoratrici: oltre a tutti i mille impegni giornalieri ci si mettono anche questi studi che tendono a fare sentire sempre più in colpa le donne che si dividono tra lavoro e famiglia.

    Oggi è la volta di una ricerca inglese condotta su 12.500 bambini di cinque anni che afferma che i figli di donne che lavorano avrebbero uno stile alimentare meno sano rispetto ai figli di mamme casalinghe. Cibi più grassi e poco movimento, porterebbero i bambini ad uno stile di vita meno salutare.

    Lo studio è stato condotto dall’Institute of Child Health e pubblicato sul Journal of Epidemiology and Child Health ha messo in relazione il lavoro delle madri con la dieta dei figli.

    Risultato? I figli di madri lavoratrici tendono a consumare più bevande zuccherate lontano dai pasti nonché a passare gran parte del loro tempo di fronte al computer o alla TV.

    Ma non è tutto perduto, come sottolineano i ricercatori: «Il poco tempo a disposizione può limitare la capacità dei genitori di procurare ai figli alimenti sani e opportunità di esercizio fisico. Tuttavia i nostri risultati non implicano che le madri non dovrebbero lavorare; piuttosto, sottolineano il bisogno di politiche e programmi per sostenere i genitori».

    Non colpa delle madri dunque ma delle poche e scarse politiche a favore delle famiglie con madri che lavorano.