Save the children: muore una donna per parto ogni minuto

da , il

    Save the children: muore una donna per parto ogni minuto

    Nel 2010 fa davvero impressione leggere certe notizie. Eppure i dati di Save the Children parlano chiaro: nel mondo ogni minuto una donna muore di parto o per cause legate alla maternità. E l’associazione umanitaria ha deciso di rendere pubblici questi dati proprio a tre giorni dall’8 marzo, la festa della donna. “E’ di appena un punto percentuale annuo la diminuzione del tasso di mortalità materna nel mondo. Sono “536.000 le donne che ogni anno muoiono durante la gravidanza o il parto, pari a una donna al minuto”, si legge nel comunicato stampa di Save the Children.

    Il 99 % di queste morti avviene in paesi in via di sviluppo come l’Africa sub-sahariana che da sola conta la metà del totale delle vittime.

    In questi paesi perdono la vita 270mila, ovvero 900 mamme perdono la vita ogni 100mila bambini che nascono.

    Numeri che fanno riflettere e che sono cento volte superiori rispetto a quelli dei paesi industrializzati: in Italia, ad esempio, si contano 3 morti su 100 mila bambini.

    “Non ci sarà parità di diritti fra uomo e donna finché tante donne non vedranno adeguatamente tutelata la loro salute e continueranno a morire in coincidenza con quello che dovrebbe essere uno dei momenti più lieti della loro vita, la gravidanza o il parto”, sottolinea Francesco Aureli, Responsabile Advocacy e Policy di Save the Children Italia.

    E conclude: “La morte materna non è solo un indicatore negativo delle inadeguate condizioni di salute delle donne ma ha un impatto diretto anche sulla sopravvivenza e benessere dei bambini e su quello di un’intera comunità. (…) Garantire il diritto alla salute delle donne significa dunque garantire più diritti per tutti, come recita il tema di questa giornata internazionale della donna“.