Salute bambini, il mal di gola rovina le vacanze di Natale a molti piccoli

molti bambini devono fare i conti con il mal di gola e purtroppo spesso subentra anche l'otite. Ecco i consigli del medico per curare questo fastidioso problema.

Pubblicato da Valentina Morosini Martedì 27 dicembre 2011

Salute bambini, il mal di gola rovina le vacanze di Natale a molti piccoli

È il mal di gola a mettere a letto i bambini e ko la loro salute. Purtroppo le vacanze di Natale non sono per tutti i piccoli molto piacevoli perché l’influenza, i raffreddamenti e le infezioni alle vie orali possono rendere complicate le giornate di festa. “Secondo le stime in questo periodo 1,2 milioni di bimbi sotto i 6 anni, ovvero uno su tre, ha la gola infiammata o l’otite, complice il clima altalenante e l’inquinamento in città, collegato in particolare con il mal di orecchie”, sostiene Italo Farnetani, pediatra di Milano e autore del volume ‘Da 0 a 3 anni’.

In linea di massima circa 700 mila bambini hanno già avvertito i primi sintomi e si parte da un calo dell’appetito, mentre circa 500 mila hanno invece la tosse, raucedine e anche febbre, in alcuni casi alta. Da aggiungere, per circa 150 mila piccolini anche il mal di orecchie, un’infiammazione collegata strettamente a quella della gola.

Insomma, non è per tutti un momento sereno. Ma come si cura? “Spesso il trattamento richiede l’uso di antibiotici, anche per diversi giorni. Ed è importante che il bambino sia visitato dal pediatra: in alcuni casi può esserci perforazione del timpano, dunque anche le gocce oculari devono essere usate solo dietro indicazione del medico”, racconta il dottore.

Ci tengo a consigliare di contattare il pediatra e di non somministrare mai farmaci che avete in casa senza una prescrizione e con l’auto-diagnosi.