RU486, l’Umbria conferma la somministrazione in day hospital ‎

Pubblicato da Valentina Morosini Venerdì 29 luglio 2011

RU486, l’Umbria conferma la somministrazione in day hospital ‎

Primo passo verso la Ru486 in Umbria. La Regione ha deciso di adottare le Linee guida predisposte del Comitato tecnico scientifico per gli aborti attraverso la terapia farmacologia, ovvero l’uso della pillola Ru486. Come richiedere questo trattamento? Prima di tutto ci vuole un certificato medico per l’interruzione volontaria di gravidanza, la donna deve firmare il consenso informato e non può essere oltre al 49esimo giorno. Il trattamento è in day hospital. Ma scopriamo qualcosa in più.

Dopo la somministrazione del Mifepristone per via orale, la donna deve rimanere almeno tre ore in ospedale per sicurezza. Ritorna poi il secondo giorno, per controllare la situazione. Solo il terzo giorno, viene somministrato il Misoprostolo sempre per via orale, nonché dei farmaci antidolorifici qualora ve ne fosse la necessità. La terapia dura circa 14 giorni e la signora è seguita in ogni aspetto, anche in quello psicologico e informativo.