Ricette per bambini: le polpette di pangasio

Polpettine di pangasio, una ricetta per tutti i giorni. Ideale per i bimbi che non amano il pesce. Si possono fare al forno, fritte o anche al sugo. Possibile modificare anche l'ingrediente base!

Pubblicato da Cinzia Iannaccio Martedì 27 aprile 2010

Ricette per bambini: le polpette di pangasio

Il pesce: il palato dei nostri bambini non è troppo abituato a questo importante alimento fonte di proteine di alto valore biologico, sali minerali e vitamine. Sicuramente è per la paura delle spine, ma anche se garantiamo la perfetta pulizia dobbiamo sempre obbligarli a finire la pietanza. A meno che in tavola non si presentino i soliti bastoncini di merluzzo. Una alternativa possono essere le polpettine di pangasio. Personalmente da quando ho scoperto che questo pesce di acqua dolce è esclusivamente importato dal Vietnam e che vive nel fiume Mekong….., preferisco usare pesci mediterranei, ma vi do la ricetta originale. Comunque sia è garantito, ai bambini le polpettine piaceranno. Ma vediamo nel dettaglio:

Ingredienti:

500 gr. di filetto di Pangasio
2 uova
300 gr.di patate
pangrattato,
parmigiano
sale
prezzemolo
aglio
noce moscata
olio

Bollite le patate per circa 30minuti (dipende dalla loro grandezza, ma sapete che per controllare se sono pronte basta bucarle con uno stuzziacadenti o un coltello). Togliete la buccia e schiacciatele in una ciotola. A parte frullate i filetti di pangasio. Aggiungete poi al composto, le uova, sale, noce moscata, parmigiano, prezzemolo ed un pezzettino d’aglio.

Amalgamate il tutto bene e aggiungetelo alle patate. E’ giunto il momento di lavorare le polpettine ed impanarle. Poi andranno cotte in modo salutare nel forno, preriscaldato a 180° per mezz’ ora circa, dopo averle messe in una teglia con un filo d’olio. Qualche rara volta sarà possibile fare uno strappo alla regola: fritte come le cotolette, sono buonissime.

Un’altra alternativa è metterle a cuocere prive della panatura in una padella, immerse in un sughetto semplice di pomodorini, aglio, prezzemolo ed un filo d’olio extra vergine d’oliva. Tutto a crudo senza soffriggere. Vi garantisco che non dovrete insistere con i vostri bambini per fargli mangiare il pesce. Buon appetito a tutta la famiglia.

Foto da:
lucapautasso.files.wordpress.com/