Quando il bambino scopre i genitori in atteggiamenti intimi

succede di commettere qualche errore ed è naturale, presi dalla passione, non riuscire a tenere tutto sottocontrollo. Essere scoperti a fare l'amore è una faccenda delicata, che in genere i genitori non sanno come affrontare.

Pubblicato da Valentina Morosini Giovedì 30 luglio 2009

Quando il bambino scopre i genitori in atteggiamenti intimi

Possiamo stare attenti e aspettare che dormano, ma un imprevisto può sempre accadere. Essere sorpresi a fare l’amore del proprio bambino è una delle cose più imbarazzanti per un genitore. Già parlare di sesso non è facile, ma giustificarsi per certi atteggiamenti intimi è davvero complesso.

Freud, all’inizio del secolo scorso, ha sostenuto che non fosse traumatico l’atto in sé, ma spiegare al bambino piccolo, che ha la comprensione della vita sessuale, che è un gesto d’amore e non di violenza. Molti bimbi, è stato più avanti scoperto, rimuovono completamente la scena, tanti altri non hanno neanche idea di quello che stanno vedendo, soprattutto di notte.

Certo alcuni traumi esistono, perché per alcuni bimbi assistere a un determinato evento può essere fonte di successivo disagio, per altri no. La cosa migliore è coccolarli e farli capire che non è nulla di brutto, ma anzi proprio da quell’amore sono nati loro.

State comunque sereni, perché come ho detto prima non è detto che se il bambino scopra i genitori nel coito debba restarne traumatizzato. Inoltre, se avete parlato in casa spesso di sessualità, potrebbe assorbire la cosa come un aspetto naturale. E per il futuro, state ancora più attenti, senza ossessionarvi. Eviterei di chiedere al bimbo cosa ha visto e cosa pensa, sarà lui, sempre che lo desideri, a parlarne.