Quali sono le cause della mortalità perinatale?

Molti bambini nascono morti. Quali possono essere le cause? Alcuni esperti americani hanno tentato di individuare le principali correlazioni scoprendo numerosi dati interessanti per la salute delle mamme e dei feti.

Pubblicato da Valentina Morosini Lunedì 19 dicembre 2011

Quali sono le cause della mortalità perinatale?

Il fenomeno della mortalità perinatale, purtroppo, è ancora molto diffuso. La medicina ha fatto passi in avanti, ma questa possibilità coglie spesso ancora in modo inaspettato dottori e genitori. Per quale motivo alcuni bambini nascono morti? Non esiste una risposta precisa, questo è il vero guaio. Alcuni recenti studi americani hanno però cercato di fare un elenco di potenziali cause. È uno step importante della ricerca, perché sicuramente sarà la base da cui partire per ridurre questa casistica agghiacciante.

Secondo quanto è emerso dagli studi, la placenta gioca un ruolo importante nel 24 percento dei casi, anche se non è ancora chiaro quale sia esattamente. Poi nel 14 percento la causa potrebbe essere messa in relazione con eventuali anomalie genetiche e cromosomiche, mentre nel 13 percento dei casi, la colpa potrebbe essere data da un’infezione. Si aggiunge poi l’ipertensione (9 per cento), tra l’altro spesso coinvolta anche nella mortalità materna, e poi ci sono il diabete, disfunzioni della tiroide e lupus (8 percento).

Non sono gli unici problemi emersi. Lo stile di vita e l’età sono due varianti incisive. In molte occasioni abbiamo detto che è molto importante che la mamma stia attenta alla dieta, a non vivere momenti di stress, ma anche a fumo. Sembra esserci un’incidenza maggiore di bimbi nati morti nelle mamme che hanno gruppo sanguigno AB. Insomma, la situazione è ancora un po’ confusa, ma sicuramente già evidenziare la questione sotto questa luce sarà utile per scoprire.