Professori e alunni amici su Facebook? E’ vietato

Recenti circolari in moltissime scuole italiane hanno sottolineato che è vietato scambiarsi l’amicizia su Facebook tra un professore e un alunno. Ma perché?

Pubblicato da Francesca Bottini Domenica 1 gennaio 2012

Professori e alunni amici su Facebook? E’ vietato

I professori non possono essere amici dei loro studenti su Facebook. Ma perché? Il problema si è posto dopo che è stata resa nota una circolare nelle scuole medie di Albisola superiore (Savona). «I professori non possono dare l’amicizia su Facebook ai loro studenti» si legge nella nota del preside che ha anche avuto l’appoggio di moltissimi colleghi. Essere amici dei propri alunni è semplicemente vietato in alcune scuole italiane anche se per ora non esiste nessuna normativa che lo proibisca. E personalmente non vedo quale sia il problema. Voi invece cosa ne pensate? Pensate che sia meglio che gli studenti e professori non si scambino l’amicizia su Facebook o non lo vedete come un grande problema?


Vedono il problema invece molti presidi tra cui Tiziana Sallusti, del liceo Mamiani di Roma, che pensa che mantenere le distanze sia “rispetto per i ragazzi, per il loro mondo, che non deve essere invaso dagli adulti, genitori compresi”. Evidentemente gli adulti (compreso il Presidente Obama che lo ha vietato alle figlie) non amano Facebook…

E’ d’accordo anche Tino Pessina, preside del liceo Berchet di Milano che dice: «Si può essere amichevoli, ma l’amicizia come in ogni rapporto asimmetrico, è impossibile. E poi i ragazzi non vogliono docenti amici». Evidentemente non hanno ben chiaro il funzionamento di Facebook che invece è un ottimo strumento anche per scambiarsi consigli sugli studi e magari aggiornasi sul programma scolastico quando si è malati a casa. Semplicemente oggi sono cambiati i canali di comunicazione rispetto a 20 anni fa.

Pensate che in America, nel Missouri è anche stata approvata una legge contro la possibilità, per studenti e professori di stringere amicizia su Facebook. Ripeto che forse chi la pensa in questo modo evidentemente non conosce il funzionamento del social network più famoso…

Ma ormai i canali di comunicazione sono cambiati ed anche la scuola si dovrebbe adattare. Secondo le analisi di Royal Pingdom del anno 2010 infatti «superano i 35 anni il 61% degli iscritti a Facebook e il 64% del pubblico di Twitter. Per Linkedin l’età media è di 44 anni».