Poesie per la maestra da dedicare a fine anno scolastico

Ecco per voi le più belle poesie per la maestra da dedicare a fine anno scolastico: si tratta di componimenti che i piccoli potranno dedicare alle loro amate maestre.

Pubblicato da Francesca Bottini Giovedì 30 maggio 2013

Poesie per la maestra da dedicare a fine anno scolastico

Le poesie da dedicare alla maestra alla fine dell’anno scolastico sono pensate proprio per ringraziare questa persona così importante che aiuta i vostri bambini a cresce e ad imparare. Vi proponiamo una serie di poesie da dedicare alla maestra di italiano, di matematica, di inglese e tante alte composizioni che i piccoli potranno personalizzare come più gli piace. Un bellissimo modo per dire ciao ad una persona importante per i bambini e per la loro crescita.

Poesia per la maestra d’italiano

Quanto dura può essere la grammatica,
quanto difficile apprendere la storia,
quanto ostica la geografia.
Ma con te maestra,
è stato un gioco,
un gioco didattico importante,
che ci ha reso tutti più grandi.
E si perchè tu mi hai cresciuto,
tu mi hai sostenuto,
anche rimproverato,
ma sempre per il mio bene
e la mia educazione.
Grazie vorrei dirti ogni giorno,
grazie per tutto il tuo impegno
verso me e gli altri ragazzi.
Forse adesso non capiamo
quanto ci hai formato nelle nostre coscienze
ma un giorno lo scopriremo
ed il nostro pensiero volerà dolce verso te,
cara maestra

Poesia per la maestra della scuola materna

Cara maestra ti dobbiamo salutare
ormai passiamo in prima elementare!
Ma non vedi come siamo cresciuti?
È arrivato il momento dei saluti…
Siamo felici di essere promossi
e davvero siamo tutti un po’ commossi
ma questo è giorno di gioia, e in effetti,
basta lacrime! basta fazzoletti!
di Simona Maiozzi
www.letturacheavventura.it

Poesia per la fine dell’anno

Un anno è già passato,
ed io sono più grande…
di cose nuove e belle,
ne ho fatte proprio tante!
Adesso siamo a giugno,
ed in vacanza andrò,
così più riposato
a settembre tornerò.
di Gemma Fanara

Poesia per la maestra di matematica

Amare la matematica è possibile ?
Si, se ad insegnarla è una maestra come te.
Quanto duro è stato il tuo compito
durante questi anni.
Insegnarci numeri e formule
non è facile,
se non se ne capisce l’importanza.
Ma tu ci hai insegnato la loro utilità,
ci hai fatto intendere quanto la matematica
sia fondamentale nella vita di tutti i giorni.
Chissà, forse non sono stato
un buon alunnonella tua materia,
ma so che un giorno, molto presto,
dovrò renderti grazie per i tuoi insegnamenti.
Ma perchè aspettare nel ringraziarti mia maestra,
quando so già che tutto quello che mi hai insegnato
mi ritornerà utile.
Non aspetto oltre e ti dico mille grazie,
mille grazie per la tua devozione
alla tua materia, alla tua scuola,
ma soprattutto a noi ragazzi.
Grazie, grazie e grazie.

Poesia per la maestra di inglese

I miei primi passi nella scuola
grazie a te.
Sempre attenta ai miei capricci,
sempre attenta ai miei pasticci,
sempre attenta alla mia educazione.
La mia cara ed unica maestra d’asilo,
La mia seconda mamma fuori di casa,
la mia sicurezza insieme agli altri bambini.
Semplicemente grazie di essere qui
a farmi diventare più grande.
Un grazie con il cuore a te maestra,
unica, inimitabile, dolce e severa,
come è giusto che sia.
Poesia per la maestra di inglese
I love you … potrei dirti,
così da farti capire che un pò di inglese
ho imparato da te.
Thank you … e cioè grazie,
grazie per la tua serietà,
grazie per la tua professionalità,
grazie perchè … english language
is so beautiful.
La lingua inglese è bellissima si,
ma bellissima perchè tu, cara maestra,
l’hai resa ai nostri occhi ed orecchie, tale.
Ogni tuo insegnamento
mi ritornerà utile nella vita,
ne sono sicuro e per questo, ancora,
ti dico semplicemente,
thanks soo much my sweet english teacher.

Poesia per la maestra che va in pensione

Una vita nella scuola.
Quanti alunni hanno imparato
attraverso i tuoi insegnamenti.
Quanta voglia di insegnare,
quanta voglia di renderci migliori,
quanta voglia di farci crescere.
Adesso che la scuola
non ti vedrà più come protagonista,
potresti essere triste,
ma perchè esserlo quando
da ognuno di noi ti giunge
un dolce pensiero,
un affettuoso abbraccio,
un sentito grazie.
I tuoi insegnamenti sono per sempre,
i tuoi rimproveri lo stesso,
la tua vita nella scuola
è per sempre.
Vai ora felice
a goderti la tua meritata pensione.
Forse spesso ti rivolgerai
con il pensiero indietro a noi alunni
ed una o più gocce solcheranno il tuo viso.
Quanti ricordi ci saranno in quelle lacrime,
belli e brutti,
dolci ed amari
ma sempre ricordi,
ricordi di una vita spesa
ad educare uomini e donne del futuro.
Non si vive di soli ricordi, si dice,
ma tu non vivrai solo di essi,
perchè hai vissuto e ti sei impegnata tanto
e sono sicuro che farai altrettanto ora,
che la scuola è fuori dal tuo mondo.
Grazie maestra,
mia dolce regina,
mai seconda mamma,
mia guida nella vita,
grazie