Pianto bambini: fa svegliare più le mamme che i papà

da , il

    Pianto bambini: fa svegliare più le mamme che i papà

    Questa è una notizia che non stupirà le mamme che ci leggono: il pianto dei bambini di notte, fa svegliare due volte e mezzo in più le mamme dei papà. Lo conferma anche un recente studio della University of Michigan che sarà pubblicato sulla rivista Social Forces. Colpa della genetica o è solo una scusa dei signori uomini per non alzarsi a notte fonda ad accudire i propri piccoli. La verità è che sono sempre le mamme a dire addio alle ore preziose di sonno per far calmare i bambini. Vediamo la spiegazione scientifica.

    Gli studiosi hanno analizzato i dati raccolti da circa 20.000 genitori riguardanti i loro orari lavorativi dal 2003 al 2007. E’ stato così riscontrato che nelle coppie entrambi i partner lavoravano e in cui era presente un bambino di età inferiore a un anno, il 32% delle donne si prende cura del piccolo anche durante la notte contro solo all’11% degli uomini.

    Le sveglie notturne sono legate all’età del bambino: 10% delle mamme contro 2% dei padri per i bambini da 1a 2 anni e al 3% delle madri che lavorano e all’1% dei padri per i bambini dai 3 ai 5 anni.

    «Quello che è davvero sorprendente è che questa differenza di genere permane anche dopo l’aggiustamento per livelli di occupazione, status, reddito e istruzione» sottolineano gli esperti.

    Donne rassegnamoci: quando decidiamo di avere un bambino, dobbiamo anche mettere in conto il fatto di perdere molte ore di sonno. Ma soprattutto è anche importante “educare” i nostri uomini al rispetto del nostro lavoro e all’aiuto reciproco.