Perché togliere il ciuccio

da , il

    Stiamo attenti all’uso del ciuccio. Lo so che è uno strepitoso calmante, talvolta basta solo allungare la pipetta e si mettono subito a dormire o smettono di piangere, però ha molte controindicazioni.

    Succhiare il pollice o il ciuccio può portare l’insorgere di numerose infezioni alle orecchie o allo stomaco, problemi dentali (avete presente il buco nel palato? È una piccola deformazione che causa problemi di masticazione). Alcuni bimbi hanno problemi di linguaggio, perché l’utilizzo del ciuccio non permette ai bambini la lallazione, che è un’importante fase dell’apprendimento del linguaggio, e non li stimola nello sviluppo delle abilità linguistiche.

    Infine, può interferire con l’allattamento. I piccoli che usano il ciuccio possono essere svezzati prima. Insomma, pro e contro di un oggetto che sembra innocuo. Cerchiamo di capire come toglierlo. La cosa migliore è abituarlo gradualmente. Lo si può fare limitandolo a momenti fondamentali come prima di andare a letto o quando non sta bene.

    Poi distrarlo con altre cose, come per esempio il fatto che sia un oggetto da bimbi piccoli. Non diventate matti. Il vostro bimbo perderà prima o poi da solo l’abitudine al ciuccio, ciò che conta è regolarne l’utilizzo il più possibile.

    Foto tratte da:

    essere-mamma.blogspot.it