Per combattere l’obesità infantile negli USA si impara a cucinare a scuola

“Cooking with kids” è un bel progetto scolastico americano che ha lo scopo di prevenire l’obesità infantile promuovendo delle vere lezioni di cucina nelle scuole elementari.

Pubblicato da Paola Perria Giovedì 17 novembre 2011

Per combattere l’obesità infantile negli USA si impara a cucinare a scuola

L’obesità infantile è ormai una vera e propria emergenza sanitaria in tutto il mondo industrializzato, e anche l’Italia non si salva dal fenomeno, anzi, i dati più recenti dell’OMS ci dicono che le percentuali di sovrappeso tra i bambini dello stivale sono tra le più alte d’Europa. C’è poco da star tranquilli, dato che è proprio l’obesità una delle principali cause di morte precoce (a seguito di patologie collegate come malattie cardiache, diabete e tumori) e che non è mai troppo presto per insegnare ai minori quanto sia importante alimentarsi in modo corretto.

A tal proposito, uno dei Paesi maggiormente interessati dal problema dell’obesità della popolazione, anche infantile, ovvero gli USA, ha escogitato una iniziativa davvero “buona”, a mio avviso. Si tratta di un progetto che ha interessato le scuole elementari, e che si chiama, eloquentemente, “Cooking with kids” (cucinando con i bambini). In pratica, non ci si è limitati ad informare i bimbi della scuola primaria in modo prettamente teorico su cosa siano carboidrati, grassi e proteine, o su quali dovrebbero essere le combinazioni di cibi ideali per il loro fabbisogno calorico, ma si è insegnato loro come cucinarli, quei cibi.

Una sorta di edizione riveduta e corretta della vecchia materia per bambine denominata “economia domestica”, ma incentrata sull’alimentazione e con la collaborazione di cuochi professionisti. In realtà il programma è “vecchio”, nel senso che venne introdotto in due scuole del New Mexico fin dal 1995 (coinvolgendo in tutto 4000 piccoli alunni) a titolo sperimentale, per vedere se i bambini, imparando loro stessi cosa siano le materie prime e come possano trasformarsi in alimenti ricchi di proprietà attraverso una corretta preparazione, diventino poi, da adulti, più consapevoli e più sani.

A quanto pare, “Cooking with kids” si è rivelata una iniziativa vincente. Un recente studio condotto dai ricercatori dell’Università del Colorado, coordinati da Leslie Cunningham-Sabo, ha fatto un bilancio dell’esperienza, intervistando 200 bambini di quarta elementare e domandando loro un giudizio complessivo delle “lezioni di cucina”.

“Il programma Cooking with kids dimostra che è possibile integrare un programma di educazione nutrizionale nelle scuole con successo attraverso divertenti corsi di cucina: un metodo semplice per promuovere la salute e il benessere sociale, preparando i nostri figli ad essere adulti migliori”, ha spiegato la dott.ssa Cunninghum-Cabo. Sicuramente un gran bel progetto, e poi chissà quanto si saranno divertiti quei bambini!