Per andare bene a scuola gli adolescenti devono dormire 7 ore per notte e non 9

da , il

    Per andare bene a scuola gli adolescenti devono dormire 7 ore per notte e non 9

    Non servono 9 ore di sonno agli adolescenti per andare bene a scuola, sette sono più che sufficienti, proprio come per gli adulti. Insomma, sulla questione del sonno di bambini e teenagers, non ci si raccapezza davvero più. Di recente vi avevamo informato che nell’ultimo secolo i minori hanno perso più di un’ora di riposo notturno, a scapito del loro benessere ed equilibrio psico-fisico, ma ora arriva un contrordine dagli USA. In buona sostanza, i ragazzini non migliorano il proprio profitto scolastico poltrendo di più a letto, non ne hanno alcun beneficio in più.

    E’ quanto sostenuto dai ricercatori della Brigham Young University, coordinati dalla prof.ssa Erica Eide e dal collega Mark Showalter grazie ad uno studio i cui risultati sono stati pubblicati sulla rivista The Eastern Economics Journal. Gli studiosi hanno coinvolto, per giungere ai loro risultati, 1724 alunni delle scuole primarie e superiori degli Stati Uniti, in modo da avere un campione significativo, di cui è stata valutata (tramite test) la preparazione scolastica in rapporto con le ore di sonno di ciascuno.

    Alla fine, è emerso che i ragazzi che dormivano di più non raggiungevano risultati migliori rispetto agli altri nei test. “I risultati delle performance ai test dipendono da diversi fattori, tuttavia la media ci suggerisce che quanto si è ritenuto sinora sulla opportunità di tenere alta la quantità di ore di sonno per gli adolescenti sia sbagliato”, ha spiegato Showalter, e questo nonostante: “ le linee guida dell’autorità sanitaria raccomandino 9 ore di riposo”, conclude la Eide.

    Queste sarebbero le ore giuste di sonno in rapporto con l’età: per i bambini sotto i 10 anni, sono giuste 9-9;5 ore a notte, per gli over 12 scendiamo a 8-8;5, fino a giungere alle 7 ottimali per i ragazzi dai 16 anni in su. Insomma, se i vostri figli non sono dei gran dormiglioni, non vi state a preoccupare troppo, l’importante, è che comunque studino per ottenere buoni risultati scuola!