Partorisce in casa grazie al Blackberry

Ricordatevi di questa storia la prossima volta che sgriderete vostro marito per essersi comprato un cellulare tropo costoso. Se la vicenda di Leroy ed Emma Smith è andata a finire nel migliore dei modi il merito è tutto di un nuovissimo e super tecnologico Blackberry!

Pubblicato da Francesca Bottini Giovedì 10 dicembre 2009

Ricordatevi di questa storia la prossima volta che sgriderete vostro marito per essersi comprato un cellulare tropo costoso. Se la vicenda di Leroy ed Emma Smith è andata a finire nel migliore dei modi il merito è tutto di un nuovissimo e super tecnologico Blackberry! Eh si, perché la donna, in preda alle contrazioni ha potuto partorire grazie alle indicazioni scaricate dal marito da un sito specializzato grazie al suo cellulare! Pensate alla faccia dei medici quando, arrivati a casa dei due, hanno trovato già “tutto fatto” e, per fortuna, nel migliore dei modi.

L’ostetrica infatti si è fatta attendere troppo è il bambino doveva uscire.

Ecco che il marito, in preda al panico, ha cercato “cosa fare” su Google e si è collegato a “WikiHow“, un portale che offre un sacco di indicazioni per risolvere i problemi più diversi…evidentemente anche come far nascere un bambino!

E il papà ha consultato proprio la guida “How to Deliver a Baby” ed ha aiutato la moglie a partorire la loro bambina.

Una storia che ha dell’incredibile, tanto che anche il tabloid londinese “Sun” ha dato ampio spazio alla vicenda. Come nelle migliore delle favole ora il minimo sarebbe che Blackberry assicurasse alla coppia una fornitura a vita dei suoi (evidentemente indispensabili!), prodotti!