Partorire di notte è più pericoloso

Partorire di notte può essere pericoloso. Lo rivela uno studio olandese che ha evidenziato 7000 parti nelle ore notturne: c'è un aumento di rischio nella gestione delle complicazioni.

Pubblicato da Valentina Morosini Sabato 19 giugno 2010

Partorire di notte è più pericoloso

Partorire di notte potrebbe essere pericoloso. Non voglio spaventare nessuno, ma secondo una olandese, infatti, le ore notturne sono quelle in cui sono più frequenti le complicazioni legate al parto. Lo studio pubblicato sulla rivista di ostetricia e ginecologia BJOG sostiene che i bebè, nati in piccoli ospedali tra le 18 e la mezzanotte o tra la mezzanotte e le 8 di mattina (i turni relativi alla notte), scontano un incremento delle probabilità di morte prematura che salgono dal 32% al 47% rispetto a chi vede la luce durante la giornata. Ora vediamo insieme quali possono essere le cause, perché ovviamente così è un po’ generico.
Lo studio ha esaminato 700.000 nascite avvenute in Olanda tra il 2000 e il 2006. “La mortalità neonatale nei paesi occidentali è comunque bassa e rara – ricorda Steegers -, circa lo 0,05-0,09 ogni cento nuovi nati, ma ci sono comunque delle differenze”. Dovute in molti casi, secondo i ricercatori, all’assenza di personale sufficiente e qualificato nelle ore notturne.

Ecco quindi che si apre un problema doloroso: la mancanza di personale. Noi stiamo parlando di Olanda e in Occidente in generale, ma questa piaga colpisce anche gli ospedali italiani. Per gli studiosi la soglia di rischio si riduce quando i medici sono in grado di affrontare le complicazioni con risorse adeguate.

Poi bisogna aggiungere che medici e infermieri che svolgono i turni notturni possono essere più stanchi ed esposti ad errori. Tutti dati che dovrebbero essere tenuti in considerazione, affermano i ricercatori, quando si valuta l’organizzazione e la gestione, ma voglio spezzare una lancia: bisogna anche tenere in considerazione il fattore umano ed economico. Non è tutta colpa dei dottori.

Foto tratta da irisparto.it