Parto prematuro: evitare i film drammatici e i thriller

le donne stressate corressero più rischi di andare incontro a episodi di morte fetale durante la gravidanza. Crescevano inoltre per loro le possibilità di mettere al mondo il piccolo prima del tempo o di dare alla luce un bambino con un quoziente intellettivo inferiore alla media, iperattivo o con problemi emotivi.

Pubblicato da Valentina Morosini Venerdì 12 marzo 2010

Parto prematuro: evitare i film drammatici e i thriller

Si sa, in gravidanza non bisogna subire stress, soprattutto se inutili. Per questo anche nei momenti di relax bisogna dedicarsi a piacevoli e dolci passatempi. Per esempio sono banditi i film e troppo tristi e troppo d’azione, per capirci i thriller, perché le emozioni provate davanti al piccolo o grande schermo raggiungono il feto finendo per influenzarlo. E’ quanto mostra un insolito studio giapponese pubblicato sulla rivista ‘New Scientist’, che ha osservato la reazione dei piccoli nel grembo materno durante la visione, da parte delle donne incinte, di spezzoni di film molto diversi tra loro.
Le reazioni di mamma e bambino, che non sembra ma partecipa in modo attivo a ogni momento della vita della madre, davanti all’allegro musical ‘Tutti insieme appassionatamente, il piccolo quasi ‘danzavano’ muovendo spesso braccia e gambe, davanti a una triste scena de ‘Il campione’ di Zeffirelli il feto delle donne monitorate sembrava quietarsi di gran lunga, rallentando bruscamente i movimenti.

Studi precedenti hanno evidenziato come le donne stressate corressero più rischi di andare incontro a episodi di morte fetale durante la gravidanza. Crescevano inoltre per loro le possibilità di mettere al mondo il piccolo prima del tempo o di dare alla luce un bambino con un quoziente intellettivo inferiore alla media, iperattivo o con problemi emotivi.