Parto naturale: se il papà assiste aumenta il dolore

Se sognate un parto naturale con vostro marito o il vostro compagno che assiste e vi aiuta forse vi converrebbe cambiare idea. Almeno questo il consiglio del ginecologo francese Michael Odent: quando il futuro papà è presente in sala parto i dolori della donna aumentano e può essere un elemento di disturbo per il parto.

Pubblicato da Francesca Bottini Martedì 27 ottobre 2009

Se sognate un parto naturale con vostro marito o il vostro compagno che assiste e vi aiuta forse vi converrebbe cambiare idea. Almeno questo il consiglio del ginecologo francese Michael Odent: quando il futuro papà è presente in sala parto i dolori della donna aumentano e può essere un elemento di disturbo per il parto.

Personalmente credo che i casi vadano distinti: ci sono uomini che per nulla al mondo si perderebbero la nascita di loro figlio e la possibilità di supportare la propria donna (vi prego, evitate la telecamera però…)e altri che solo al pensiero si sentono svenire.

Nel secondo caso credo che sia stupido costringerli ad assistere ad un evento, unico e bellissimo, ma senza dubbio molto forte: già le ostetriche avranno abbastanza da fare e, certo, un uomo che sviene ogni due minuti potrebbe essere d’intralcio.

Secondo il ginecologo infatti l’uomo trasmetterebbe la sua ansia alla donna che soffrirebbe di più e l’agitazione concorrerebbe a rallentare la produzione di ossitocina, fondamentale per la buona riuscita del parto.

Odent sostiene anche che per un uomo vedere la propria donna in questa situazione svilupperebbe anche un calo del desiderio futuro e si vedrebbero aumentare il numero di divorzi.

Senza essere così catastrofisti, è indubbio che l’uomo ha una percezione diversa di questo evento rispetto alla donna: ecco perché assistere “troppo da vicino e in modo troppo diretto” alla nascita del proprio bambino potrebbe essere alquanto scioccante per qualsiasi uomo.

Voi cosa ne pensate?