Parto naturale: le paure più comuni

Pubblicato da Francesca Bottini Mercoledì 13 maggio 2009

L’arrivo di un bambino è sempre una gioia immensa: avete già preparato il corredino, scelto il nome e arredato la sua cameretta. Prima di stringere il vostro piccolo tra le braccia c’è ancora una piccola prova da superare: il parto.

Che lo affrontiate con molta naturalezza o con un’ansia pazzesca è innegabile che questo momento è vissuto da tutte le donne con un’emozione particolare.

Un po’ di paura e ansia sono quindi normalissime ma se non vengono tenute sotto controllo possono rivelarsi molto pericolose. Le paure più comuni sono legate al dolore, alla possibilità di complicazioni per se stesse e per il bambino.

E’ un sentimento da sconfiggere subito perchè, come sappiamo, la paura può demotivarci e paralizzarci. Che fare allora? La prima cosa è parlarne con il ginecologo, il medico, le ostetriche, parenti, amici e con il proprio compagno, senza per questo sentirsi una cattiva madre.

Chiediamo spiegazioni sui passaggi del parto se questo ci fa sentire meglio; non neghiamo le nostre ansie e soprattutto non respingiamole.

Se invece la paure sono più profonde e legate al cambiamento che l’essere madre comporterà sarà utile rivolgersi ad uno specialista che ci possa aiutare in questo cammino, difficile ma bellissimo.

Fotografie tratte da
x7d.xanga.com
farm4.static.flickr.com