Obesità infantile: nasce la scuola di prevenzione per i pediatri

Nasce grazie alla Fimp (Federazione italiana dei medici pediatri) la prima scuola di nutrizione per i pediatri e ha come obiettivo quello di creare una figura medica in grado si seguire passo per passo l’alimentazione del bambino.

Pubblicato da Francesca Bottini Mercoledì 29 settembre 2010

Sono sempre di più, anche in Italia i bambini obesi: proprio per prevenire questo problema, che crea gravi disfunzioni durante la crescita, nasce per mano della Fimp (Federazione italiana dei medici pediatri) la prima scuola di nutrizione per i pediatri. L’obiettivo della scuola è quello di formare i medici sulle tematiche più importanti legate all’alimentazione dei bambini. La scuola durerà durata di 3 anni e sarà diretta da Marcello Giovannini, esperto di nutrizione in età pediatrica: verrà inaugurata a Firenze il 30 settembre nel corso del Congresso nazionale. Francesca Martini, sottosegretario alla Salute , che sarà presente all’inaugurazione è sempre stata una grande sostenitrice dell’importanza del ruolo dei pediatri nell’alimentazione dei più piccoli.

“Si tratta di una scuola permanente di nutrizione infantile, orientata non solo a capire i bisogni nutrizionali nei primi 3 anni di vita, ma anche a come educare a mangiare bene, a quali prodotti scegliere, a conoscere le differenze tra cibi freschi e industriali”, sottolinea Giuseppe Mele, presidente Fimp.

L’obiettivo di questa iniziativa che parte da Firenze è quello di formare tutti i 6mila pediatri della Fimp. Grazie al lavoro dei medici inoltre, sarà anche possibile raccogliere dati utili e necessari sull’obesità e l’alimentazione.

Il convegno di Firenze sarò anche il momento in cui si parlerà di traumi infantili dei bambini immigrati con la presentazione della guida multilingue (in 6 lingue) dedicata ai bambini da uno a 5 anni ‘Tu e il tuo bambino’, che rientra nel progetto “Leggere per crescere” ed è patrocinata dall’Unicef.

Disponibile in molti studi pediatrici, si può anche richiedere su www.leggerepercrescere.it.