Neonati, baby boom a settembre in Gran Bretagna

da , il

    Neonati, baby boom a settembre in Gran Bretagna

    Spesso la capacità di concepire è influenzata da piccole cose. Per esempio avere tempo di dedicarsi al partner e non essere troppo stanchi. Si diceva infatti, qualche anno, fa tra le cause che hanno diminuito le nascite c’è la televisione. Nel senso che l’amore non è l’unico diversivo prima della nanna. Vi farà sorridere alla la notizia che la Gran Bretagna si aspetta un boom di nascite a nove mesi dall’ondata di gelo polare accompagnato da neve che ha investito il sud del Paese, costringendo molti a rimanere rintanati in casa per lunghi giorni. Quindi prepariamoci all’arrivo di tanti inglesini. Non è una teoria, leggete i dati.

    Nella sola città di Portsmouth, Hampshire, il mese prossimo nasceranno 600 neonati, con un incremento del 20% rispetto alla norma. Anche le vendite di abiti premaman sarebbero aumentate del 60% nei grandi magazzini, come riporta la stampa locale.

    Il trend è confermato da una ostetrica indipendente di Portsmouth. “C’è sicuramente un aumento dei concepimenti quando il tempo è cattivo – ha spiegato Joy Horner – Il tempo ha un impatto significativo e la neve può senz’altro essere la ragione del baby-boom del mese prossimo. Quando non si può mettere il naso fuori di casa bisogna trovare qualche modo per tenersi occupati”.

    A quanto pare oltre alla televisione ci sono anche tanti altri fattori. Spesso quello che può sembrare un impedimento è invece una piacevole sorpresa.