Mestruazioni, l’Acido folico combatte l’amenorrea

L'acido folico migliora la circolazione e quindi aiuta a regolarizzare il ciclo mestruale e a eliminare il problema legato all'amenorrea

Pubblicato da Valentina Morosini Lunedì 17 maggio 2010

L’acido folico lo conosciamo soprattutto in relazione al tema della gravidanza. Non è altro che una vitamina e aiuta a prevenire l’insorgere di determinate malformazioni, ovviamente ha anche qualche rischio, come l’asma. Proprio perché si tratta di una vitamina, la B9 per l’esattezza, possiamo capire che un elemento importante per la salute della donna. Per esempio le ragazze che fanno sport posso avere l’amenorrea, l’assenza del ciclo mestruale e sviluppare malattie cardiache. Ecco usare un’integrazione di acido folico può scongiurare il disturbo. Lo ha dimostrato una ricerca dei medici del Medical College of Wisconsin a Milwaukee (Usa) che hanno scoperto che questa vitamina migliora la circolazione.
Come? Migliora la dilatazione mediata del flusso sanguigno nelle arterie, aumentando di fatto il flusso di sangue al cuore. Questo risultato ovviamente è stato verificato analizzando un gruppo di ragazze tra i 18 e i 35 anni, corritrici appassionate.

Le ragazze con l’amenorrea avevano la dilatazione dei vasi sanguigni come una donna in menopausa. Al termine del periodo di trial i risultati hanno mostrato che dopo l’integrazione di acido folico vi era stata una normalizzazione della funzione vascolare nelle donne affette da amenorrea, quindi con assenza di mestruazioni.

Ora i medici devono valutare quale sia la dose minima ottimale di acido folico per ottenere il massimo dei benefici nel trattamento dell’amenorrea, intanto però è bene mangiare verdura e frutta per integrarlo naturalmente.

Foto tratte da

Dietaland.it
tanterisorse.com
tuttomamma.com
swissline.it
newbiemommy.com