Mamme in prestito: un aiuto per le donne che lavorano

Mamme in prestito per combattere la crisi. Aumentano in Italia le madri che aiutano le loro colleghe lavoratrici, in difficoltà nel conciliare figli e lavoro. Si tratta il più delle volte di donne residenti nello stesso condominio, che si occupano dei pargoli in cambio di una retta mensile.

Pubblicato da Valentina Morosini Giovedì 12 novembre 2009

Il ministro Maria Stella Gelmini ha dichiarato che quando nascerà il suo bimbo non farà neanche un giorno di assenza dal lavoro. Nessuno le ha chiesto quale sia il suo segreto? Purtroppo non tutte le mamme hanno la possibilità di permettersi baby sitter o hanno nonni a disposizione. Ora c’è un nuovo servizio: le mamme in prestito.

Dopo la carta prepagata per trovare la baby sitter, ora si sta diffondendo una nuova figura. Sono in aumentano in Italia le madri che aiutano le loro colleghe lavoratrici, in difficoltà nel conciliare figli e lavoro. Si tratta il più delle volte di donne residenti nello stesso condominio, che si occupano dei pargoli in cambio di una retta mensile.

Secondo una ricerca condotta dal comune di Parma, sono più di un migliaio le madri babysitter, concentrate soprattutto in Emilia Romagna, Lazio, Calabria, Veneto e Trentino Alto Adige, che si occupano dei piccoli altrui, dai 3 ai 5 contemporaneamente, nella propria casa. E dai dati risulta che sono oltre 5mila le famiglie italiane che intendono usufruire di questo innovativo servizio in alternativa agli asili nidi tradizionali e alla custodia dei nonni.

Si tratta di vere e proprie figure professionali che, in base al piano di conciliazione del ministero delle Pari opportunità, sono anche iscritte a tutti gli effetti a un apposito albo cui potranno attingere tutte le madri. È anche un’opportunità di lavoro perché le donne, specie over 40, che si sono ritrovate senza stipendio dopo la nascita di uno o più figli, hanno la possibilità di rientrare nel mondo del lavoro restando a casa.

Foto tratte da

blogosfere.it
londonhelpers.co.uk
melitoonline.it