Mamma gallese scala le montagne con la figlia di due anni sulla schiena

Oggi vi vogliamo raccontare la storia della mamma gallese scala le montagne con la figlia di due anni sulla schiena: non vi sembra un po’ esagerato rischiare così tanto?

Pubblicato da Francesca Bottini Mercoledì 1 febbraio 2012

Mamma gallese scala le montagne con la figlia di due anni sulla schiena

Una vicenda che sta facendo molto discutere in Gran Bretagna è quella della mamma gallese che è solita portare durante le sue arrampicate sulla roccia anche la figlia di due anni. La bambina viene imbragata e legata sulla sua schiena, senza casco e protezioni. Menna Pritchard, che ha 26 anni e vive a Llanwrda, nella contea di Carmarthenshire, nel Galles occidentale ha fatto indignare i genitori di mezzo mondo. Ovviamente per il bene dei piccoli sarebbe meglio non essere troppo apprensivi ma in questo caso credo che si stia esagerando un po’. Voi cosa ne dite?

La grande passione della donna è proprio l’arrampicata sulla roccia: date un’occhiata alla foto che vi proponiamo e siamo certi che, anche se non siete genitori, un brivido correrà lungo la vostra schiena. Anche una semplice caduta potrebbe infatti costare molto cara alla bambina così piccola.

La donna si è fatta immortalare mentre scala la roccia nella baia gallese di Three Cliffs Bay: le foto hanno fatto il giro del mondo e hanno indignato parecchie persone. Lei dichiara di essere conscia dei rischi che corre la sua bambina ma che nella vita non si può non rischiare.

Dichiara anche di essere comunque molto attenta alla sicurezza della piccola. Perché allora non le fa indossare un casco di protezione?

Anche alcuni esperti scalatori avrebbero ammonito la donna. Nessuna roccia è sicura e in questi sport estremi bisogna essere sempre pronti al peggio. E’ proprio necessario allora portare la sua bambina con sé? Non sarebbe meglio lasciarla ai nonni mentre lei si dedica alla sua passione?