Le filastrocche per bambini sulla mamma e sul papà

Non solo in occasione di compleanni o feste comandate, è bene far capire a mamma e papà il bene che vogliamo loro ogni giorno! Ecco allora che dedicare loro una filastrocca divertente e dolce diventa un'ottima idea: scopriamo le più belle

Pubblicato da Francesca Bottini Sabato 8 settembre 2012

Le filastrocche per bambini sulla mamma e sul papà
Foto di Lucky Business / Shutterstock.com

Le filastrocche per bambini sulla mamma e sul papà sono pensate per dimostrare il grandissimo affetto dei piccoli nei confronti delle persone più importanti della loro vita: potranno essere recitate a memoria per fare loro una sorpresa in occasione del compleanno o di una occasione speciale, ma possono anche essere intonate in una giornata “qualunque” per donare loro il sorriso! Mamme e papà sono sempre indaffarati e impegnati, ma trovano sempre il tempo per stare insieme ai propri figli: ecco perché dedicare loro una canzoncina in rima come una di queste filastrocche per bambini di tutte le età. E se volete stupirli, potete imparare anche tante altre frasi in rima su diversi argomenti: leggete il nostro elenco completo con tutte le migliori filastrocche da imparare subito a memoria!
Ma ora torniamo a quelle per papà e mamma, scopriamo le più belle e simpatiche per loro.

Filastrocche per il papà

Dirgli “ti voglio bene” è importante, ma spesso non sappiamo come fare per essere un po’ originali: ecco allora poesie corte e filastrocche per il papà, divertenti e dolci per fargli capire quanto teniamo a lui.

Al babbo

Questa mattina ho chiesto al mio tenero cuore:
“Suggeriscimi tu qualche detto d’amore,
suggeriscimi tu qualche soave accento
per fare il mio babbo contento!”.
E il mio cuore mi ha risposto:
“Digli questo soltanto:
Ti voglio bene…
ma tanto, tanto, tanto…”

Se sei arrabbiato

Se sei arrabbiato
perché nel traffico ti sei stancato,
caro papà riprendi fiato:
il mondo è bello ma un po’ affollato.
Caro papà se sei un po’ teso
ed il lavoro ti sembra un peso,
tu pensa sempre: sei nel mio cuore,
ti voglio bene a tutte le ore.

Al mio papà

Papà devo dirti una cosa importante,
non ridere sai, è interessante!
E’ stata proprio brava la mia mamma
a darmi un papà come te,
sei il più simpatico che ci sia,
sei proprio il papà che ci voleva per me.
Per la tua festa : un dono, un fiore,
ma non sono io il regalo migliore?
E se qualche volta ti prende la malinconia,
pensa a me e ti ritornerà l’allegria.

Al mio babbo

Al mio babbo un bacio e un fiore,
al mio babbo tanto amore,
tanto amore che parla e dice
che il mio babbo sia felice!

Il ritorno del babbo

Povero babbo! Stanco, scalmanato,
tutte le sere torna dal lavoro;
ma per cantar la nanna al suo tesoro
ha sempre un po’ di forza e un po’ di fiato.
Casca dal sonno; eppure fa un balletto
col bimbo che gli siede in braccio stretto.
Non ne può più, ma canta a faccia a faccia
col bimbo addormentato tra le braccia.

Filastrocche per la mamma

Poesie e canzoncine da dedicarle solo in occasione della sua festa (a proposito, qui potete leggere le più belle frasi in rima per la festa della mamma), ma per ogni giorno passato insieme: ecco le più belle, da quella di Gianni Rodari ad altre di autori anonimi ma comunque dolcissime. Scopriamo le migliori filastrocche per la propria mamma!

E’ la mia mamma!, di Jolanda Restano

Mi coccola, mi carezza, mi prende in braccio,
mi bacia e mi conforta con il suo abbraccio,
mi ama, mi aiuta, mi vuole bene
a lei confido sempre tutte le mie pene
Scalda il mio cuore come una fiamma:
è la mia mamma!

Mi ha fatto la mia mamma, di Gianni Rodari

Persone male informate
O più bugiarde del diavolo
Dicono che sono nato
Sotto a una foglia di cavolo!

Altri maligni invece
Sostengono senza vergogna
Che sono venuto al mondo
A bordo di una cicogna!

Se mamma mi ha comperato
Come taluni pretendono
Diteci: dov’è il negozio
Dove i bambini si vendono?

Tali notizie sono
Prive di fondamento:
Mi ha fatto la mia mamma
E sono molto contento!

Tali notizie sono
Prive di fondamento:
Mi ha fatto la mia mamma
E sono molto contento!
E sono molto contento!

Alla mamma, di Dina Mc. Arthur Rebucci

Quale mai cosa bella
Posso offrirti, mammina?
Vorrei darti una stella:
anche la più piccina.

Mamma, tu mi hai donato
il segno della Croce:
il primo fiato,
la prima voce,
la prima gioia degli occhi,
la prima gioia d’amore,
la vestina, i balocchi.

Auguri mamma, di E. Ottaviani

Se io fossi, mamma, un uccellino
che vola nel cielo profondo
vorrei offrirti il mio canto
più dolce, soave, giocondo.

Se io fossi, mamma, una stella
che brilla nel bruno firmamento
donerei a te la luce più bella
con amore e baci a cento a cento.

Ma essendo solo un bambino
e non avendo che il cuore,
ti voglio stare vicino
per dirti tutto il mio amore.