Lavori domestici? Vietati in gravidanza

da , il

    Lavori domestici? Vietati in gravidanza

    Non vi dico di oziare tutti i giorni, un po’ di movimento ci vuole. Se siete in gravidanza dovete evitare i lavori domestici, non tanto perché siano faticosi (per esempio spolverare o lavare i piatti), ma perché sono ripetitivi. Questo è il consiglio di un gruppo di ricercatori dell’Erasmus University di Rotterdam (Paesi Bassi) in collaborazione con l’University of Bristol (Regno Unito) guidati da Hajo Wildschut, secondo cui i lavori ripetitivi e noiosi svolti durante la gravidanza aumentano la possibilità di partorire prematuramente. Quale miglior motivo per lasciare questi brutti compiti al vostro maritino?

    Dalla ricerca è emerso che lo svolgimento di compiti ripetitivi noiosi – come lavare i piatti, stendere i panni, stirare – anche durante il primo trimestre di gravidanza è risultato associato a un aumentato rischio di parti pretermine, che proprio ieri aveva detto essere anche di origine genetica.

    Le donne incinte, se non hanno particolari complicazioni, possono invece tranquillamente continuare la loro normale attività fisica giornaliera: nessuna relazione è infatti stata trovata tra l’esercizio fisico e la durata della gestazione mentre. Anzi alcuni sport, come la ginnastica al parco o in acqua sono incentivati.

    “La gravidanza non è una malattia – spiega Wildschut -. Le donne sane e che non hanno complicazioni durante la gravidanza non devono limitare le loro attività fisiche, comprese quelle faticose come lo jogging e l’allenamento con i pesi”.

    Foto tratte da blogmamma.it