Latte materno: protegge dalle infezioni

Latte materno, ancora uno studio scientifico che ne evidenzia le caratteristiche protettive. I neonati allattati al seno per almeno 6 mesi si ammalano meno.

Pubblicato da Cinzia Iannaccio Venerdì 25 giugno 2010

Latte materno: protegge dalle infezioni

Il latte materno protegge i bambini dalle infezioni. Questo non solo nel periodo in cui li allattiamo, ma anche dopo, a patto che il nostro seno sia stata l’unica fonte di sostentamento nei primi sei mesi di vita dei nostri figli. Lo abbiamo sempre saputo e continuano a ripetercelo tutti i pediatri. A confermarlo, una nuova ricerca scientifica, pubblicata sulla rivista Pediatrics e realizzata presso l’Erasmus Medical Center di Rotterdam. Gli studiosi hanno analizzato i dati relativi a circa 4100 bambini, nati tra il 2002 ed il 2006. Ne hanno valutato il periodo di allattamento esclusivo al seno (senza le classiche “aggiunte”), l’inizio dello svezzamento e la quantità ed il tipo di malattie infettive che hanno manifestato.


Ecco nel dettaglio cosa è emerso. La metà dei bambini presi in considerazione, durante i primi 6 mesi di vita sono stati colpiti da infezioni delle vie respiratorie e solo l’8 % di loro ha subito infezioni gastrointestinali. Dai 7 mesi ad un anno, le percentuali sono state rispettivamente del 37 e del 9%.

Uno standard però non equiparato dai bambini che vengono allattati fino ai 4 mesi, che sono risultati molto più soggetti a questo tipo di patologie. Le motivazioni sono diverse per cui c’è questo abbandono del seno così presto.

A volte può essere dettato da uno scarso accrescimento, o da un reflusso gastroesofageo importante, ovvero quando il rigurgito del neonato è eccessivo, per cui il pediatra opta per l’aggiunta considerevole di latte artificiale, quando non passa direttamente allo svezzamento già a questi pochi mesi!

Spesso, però sono le mamme a dover tornare al lavoro presto e quindi c’è una sorta di obbligo a togliere il seno. La legge italiana al riguardo è tra le migliori al mondo e permette un orario ridotto fino ad un anno di vita del figlio, proprio per l’allattamento.

Sì lo so amiche, ci sono passata anch’io: il ritorno in ufficio non è facile e non tutti i datori di lavoro sono così favorevoli a certe leggi! Ma finché potete, allattate i vostri cuccioli, fatelo. E’ un momento importante non solo dal punto di vista nutrizionale, ma anche emotivo, che sicuramente rafforza ogni giorno di più il rapporto madre-figlio.

Come fare? I tiralatte sono una buona soluzione. Io, seppure con una certa difficoltà li ho usati….ho allattato i miei bimbi fino ad un anno circa: non hanno mai preso un affreddore almeno fino ai 3 anni!

Foto da:
http://nikitaitaly.files.wordpress.com