La televisione rovina il rapporto con i figli

E’ un’abitudine abbastanza diffusa nelle famiglie italiane: anche quando si cena con i figli la televisione in sottofondo ci fa sempre compagnia. Magari non la guarda nessuno ma è come se il silenzio di una casa senza tv accesa spaventasse molti.

Pubblicato da Francesca Bottini Mercoledì 16 settembre 2009

E’ un’abitudine abbastanza diffusa nelle famiglie italiane: anche quando si cena con i figli la televisione in sottofondo ci fa sempre compagnia. Magari non la guarda nessuno ma è come se il silenzio di una casa senza tv accesa spaventasse molti.

Attenzione però a questa abitudine apparentemente innocua: secondo uno studio condotto dai ricercatori dell’Università del Massachussets (Usa), infatti, tenere la tv sempre accesa ha un effetto negativo sul rapporto tra genitori e figli più piccoli.

La ricerca è stata pubblicata su«Child Development» e ha preso in esame 50 bambini da 1 a 3 anni, e i loro genitori osservando, in due diversi momenti l’interazione figli genitori. Nel primo momento nella stanza dei giochi senza la tv e, nel secondo momento, con la televisione accesa che trasmetteva un programma per adulti.

Ovviamente ne è risultato che, quando la televisione era accesa, l’interazione tra genitori e figli era molto peggiore: i genitori erano distratti e meno pronti a rispondere alle richieste dei bambini.

«Benchè precedenti studi abbiano dimostrato che la tv di sottofondo disturbi i giochi solitari dei più piccini questa ricerca per la prima volta ha dimostrato il suo impatto su quantità e qualità delle interazioni genitori-figli», questo il commento degli studiosi che hanno seguito lo studio. E ancora: «Dobbiamo fare maggiore attenzione a un’esposizione precoce e cronica alla tv».