La differenza tra feto ed embrione

Pubblicato da Valentina Morosini Martedì 20 ottobre 2009

La differenza tra feto ed embrione

In molti non conosciamo la differenza tra feto ed embrioni. Sono la prima a usare i due termini senza alcuna differenza, come se fossero sinonimi. In realtà indicano due momenti diversi della gravidanza.

Prima dell’annidamento dell’ovulo nella parete uterina, si parla di ovulo fecondato o di zigote, blastula. Lo stadio seguente è quello dell’embrione (fino a 8 o 10 settimane dopo la fecondazione). Dopo questa fase si parla invece di feto e del suo sviluppo.

La durata della gravidanza (settimane di amenorrea) si calcola a partire dal primo giorno dell’ultima mestruazione. Questo però da un punto di vista medico, secondo la legge (parliamo di codice penale) invece la gravidanza comincia con l’annidamento, quando l’ovulo fecondato si è insediato nell’endometrio, cioè 7-14 giorni dopo la fecondazione.

I contraccettivi che impediscono l’annidamento non sono dunque abortivi. Possiamo considerare di questa categoria la pillola, la pillola del giorno dopo, l’aspirale, ecc. Mentre la Ru486 induce l’aborto ed è molto diverso.