L’età della gravidanza influisce sulle dimensioni del bebè

da , il

    L’età della gravidanza influisce sulle dimensioni del bebè

    Sappiamo che l’età è un fattore non trascurabile in una gravidanza. Intanto è importante tener presente che dopo i 35 anni la fertilità femminile subisce un brusco calo, e che, conseguentemente, anche il concepimento diventa più difficoltoso. Ma anche quando la donna si ritrovi felicemente incinta, deve sapere che sussiste qualche rischio in più per il buon andamento della gestazione, rispetto alla gravidanza di una ragazza giovane. Ma questo è anche ovvio, tutto il nostro organismo si deteriora lentamente con il trascorrere degli anni, e anche se non ce ne rendiamo conto, e ci sentiamo sempre giovani e belle, comunque più diventiamo grandi, più è facile che qualche funzione si “inceppi”, per così dire.

    Discorso che vale anche per cosiddette primipare attempate, ovvero quelle mamme che hanno il primo figlio dopo i 35 anni. Ad oggi, arriva dall’Olanda anche un ulteriore dato che riguarda proprio gli effetti che l’età della madre sortisce sul feto. Non è nulla di grave, non preoccupatevi! Semplicemente, si registra che le donne più adulte, diciamo così, partoriscono neonati più grandi, in media, rispetto alle mamme giovani.

    La cosa non è di per sè significativa, sia i bebè di dimensioni superiori alla norma, che inferiori, possono andare incontro a disturbi di qualità diversa durante la loro crescita. Nello specifico, i primi sono maggiormente a rischio di obesità nell’età adulta, i secondi di complicanze subito dopo la nascita e di diabete e problemi cardiaci una volta cresciuti. In definitiva, prendete questa news sanitaria semplicemente come un dato, e, se state per diventare mamme, e non siete più giovanissime, sappiate che probabilmente partorirete un gran bel bambinone!