Intimità dopo il parto: difficile per le neomamme

da , il

    Intimità dopo il parto: difficile per le neomamme

    Niente sesso dopo il parto. Non è un divieto, ma una costante che avviene in molte donne. In realtà ne avevamo già parlato, ma a sottolineare il fatto è stata in questi giorni una nuova ricerca pubblicata sul Journal of Sexual Medicine. Ecco cosa si afferma in questo studio che ha analizzato i dati di ben 50 indagini precedenti sull’argomento: a distanza di tre mesi dalla nascita del bebè l’83% delle neomamme ha dichiarato di non avere ancora uno stimolo sessuale. Tutto invece sembra tornare alla normalità nel doppio del tempo, cioè 6 mesi: in questo caso il 90% delle donne ha raccontato di essere tornata alla normale attività sessuale, precedente alla gravidanza.

    Non c’è però come si riteneva un tempo, un calo del desiderio dovuto ad uno spostamento di attenzione dal compagno al bambino. E’ tutto fisiologico e dovuto ai

    cambiamenti ormonali: il flusso di sangue che non passa, la secchezza vaginale che provoca dolore durante i rapporti sessuali e dunque un’ulteriore contrazione, difficoltà a raggiungere l’orgasmo.

    Cari papà dunque, non vi preoccupate e non siate gelosi. Piuttosto, dimostratevi comprensivi ed amorevoli. Aiutate la vostra compagna più che potete: un ruolo importante lo gioca anche la stanchezza fisica.

    E’ nei primi tre mesi infatti che il bambino viene allattato con maggiore frequenza, anche la notte e sono anche quelli in cui c’è maggiore difficoltà ad adattarsi al nuovo ruolo di mamma oltre che di compagna.

    Dunque non state troppo a rimuginare sulla cosa, non insistete troppo ed abbiate fiducia nell’esperienza e nelle ricerche scientifiche. A breve tutto tornerà normale. Nel frattempo non vi farà male cambiare qualche pannolino in più, scaldare un biberon o lavare i piatti. E vedrete che la vostra mamma preferita riacquisterà la forma in breve!