Inizio scuola: nuova iniziativa dell’Ospedale Bambin Gesù

da , il

    La scuola sta per iniziare: dalla materna alle superiori, è giunto al via un nuovo e ricco anno. Pieno anche di pensieri e preoccupazioni, specie riguardo la salute psicofisica dei bambini. Di recente la cronaca ci ha evidenziato come l’edilizia scolastica vada rimodernata e messa in sicurezza onde evitare drammatiche complicanze; la giusta scelta dello zaino, riguardo la salvaguardia della colonna vertebrale dei bambini è uno dei principali argomenti di questi giorni. Al riguardo, il Codacons ha anche diffuso un decalogo su come dovrebbero essere e perché.

    Ma poi subentreranno i disturbi della vista, la corretta alimentazione e nutrizione, l’attività fisica, ecc. Sono tutti fattori a cui dobbiamo prestare attenzione, che assumono particolare rilievo ed importanza negli anni della scuola elementare, ma che poi si ripercuotono anche e soprattutto quando i nostri figli sono adolescenti.

    Un aiuto ai genitori (ed insegnanti) per affrontare tutto ciò arriva dall’Ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma, che ha aperto uno spazio apposito sul suo sito internet, il “Dossier Scuola”.

    In questo ambiente virtuale gli specialisti della struttura pediatrica si alterneranno per dare indicazioni sui vari temi che riguardano la giusta crescita psicofisica dei bambini e degli adolescenti.

    Particolare rilievo sarà dato agli aspetti psicologici: dal bullismo, al rapporto con il proprio corpo, per arrivare all’utilizzo dei social network.

    In particolare, in questi giorni la cronaca ci sta raccontando la storia della piccola Sara e dei suoi profili su Facebook.

    Gli specialisti dell’ospedale romano spiegano però che pur esistendo in rete una serie di evidenti pericoli, il modo migliore per superarli è sicuramente il dialogo, o comunque imparare a conoscere la nuova tecnologia, per inserire eventuali filtri.

    Sbirciare o spiare i contatti di un figlio sul pc può far perdere la fiducia da parte dei ragazzi. Occorre lavorare sull’ascolto, solo così se avranno dubbi o vivranno rischi, i vostri figli ve ne metteranno al corrente.