Influenza bambini: il 60% dei piccoli si è ammalato

Anche in questo 2011 è tornata l’influenza di stagione che non da tregua neanche ai più piccoli. Ecco come affrontare la malattia e perché molte famiglie hanno deciso di non vaccinare i propri bambini.

Pubblicato da Francesca Bottini Mercoledì 26 gennaio 2011

Influenza bambini: il 60% dei piccoli si è ammalato

L’influenza è arrivata e non risparmia neanche i bambini, tanto che “Il 60% dei bambini è a letto”, come conferma Giuseppe Mele, presidente della Federazione italiana dei medici pediatri. La colpa, secondo gli esperti, sarebbe del mancato ricorso al vaccino, che molti genitori preferiscono evitare per i loro piccoli. Nonostante la campagna di vaccinazione messa in atto nei mesi scorsi, sono pochissime le famiglie che hanno deciso di far vaccinare i loro bambini. E voi cosa ne pensate del sempre attuale dibatto tra chi è pro e chi è contro il vaccino, soprattutto per i bambini?

“Quest’anno la vaccinazione anti-influenza non ha avuto l’effetto sperato – ha poi sottolineato Mele – il ricorso all’immunizzazione fra i bambini italiani si è ulteriormente ridotto. I vaccini sono un dono di Dio e chi li denigra rischia di vanificare una forma di prevenzione che invece è assolutamente necessario perseguire”.

Dalle stime, pare infatti che ben il 60 per cento dei piccoli sia a letto, con i sintomi tipici dell’influenza di stagione ovvero raffreddore, tosse, dolori muscolari.

La causa dello scarso ricorso al vaccino, molto probabilmente è da individuare anche nella polemica riguardante i vaccini anti-H1N1, costosi e decisamente poco utili.

“Se in Italia tutti i pediatri che lo desiderano potessero vaccinare i bambini direttamente nei loro ambulatori, come accade già in qualche regione come il Piemonte e la Puglia, sicuramente avremmo per tutti i tipi di vaccinazione una copertura molto più alta”, conclude Mele.