Il secondo uomo incinto partorirà a febbraio

da , il

    Non è la prima volta che leggiamo una notizia simile. Il secondo uomo incinto al mondo è pronto a diventare mamma, tra meno di un mese. Scott Moore è nato donna e a un certo punto della sua vita ha deciso di cambiare sesso. Tra poco partorirà il figlio, concepito insieme al marito Thomas, con cui è legalmente sposato in virtù del suo certificato di nascita femminile. La loro unione è strana, non saprei definirla, perché anche Thomas in origine era donna. E commentando la sua gravidanza, ha detto: “Mostrerò al mondo che le famiglie transgender possono vivere felici e allevare figli”.

    Il piccolo si chiamerà Miles. “Sappiamo che diverse persone ci criticheranno, ma siamo beatamente felici e non ci vergogniamo affatto”, afferma Scott. La coppia ha già due bimbi, Greg di 12 anni e Logan, di 10, figli naturali di Thomas avuti da una donna.

    Scott, che per l’anagrafe è Jessica, ha capito di voler diventare un uomo a 11 anni. E ha cominciato a prendere ormoni maschili a 16 anni, dopo aver vinto lo scetticismo dei genitori che inizialmente pensavano fosse diventato matto. E proprio i genitori gli hanno pagato l’intervento per togliere il seno. Scott però non è riuscito a permettersi l’altra operazione necessaria per essere uomo e ha ancora gli organi riproduttivi femminili.

    Mi astengo da ogni giudizio, perché in realtà (questa volta) ho perso le parole.

    Foto tratte da

    affaritaliani.it/

    sdamy.com

    libero.it

    corriere.it

    tuttogratis.it

    cinetivu.com