Il quarto mese di gravidanza: cosa succede?

Scopriamo cosa succede durante il quarto mese ossia il periodo che va dalla 13esima alla 17esima settimana di gravidanza e che segna l'inizio del secondo trimestre; finalmente la nausee spariscono del tutto e la pancia inizia a intravedersi. Le più fortunate inizieranno anche a sentire i primi movimenti del bambino: scopriamo cosa dobbiamo aspettarci in questo mese così speciale

da , il

    Il quarto mese di gravidanza: cosa succede?

    Al quarto mese di gravidanza le mamme più ansiose tireranno un bel sospiro di sollievo: finalmente siamo alla fine del primo trimestre, quello considerato più a rischio di complicanze e siamo pronte ad entrare nel quarto mese di gravidanza. Ma nello specifico cosa succede al corpo della futura mamma? Questo è anzitutto un momento molto emozionante per le gestanti perché, verso la fine del mese, si possono cominciare a percepire i primi movimenti del bambino e la pancia inizia a essere sempre più evidente. Le nausee sono finalmente finite e ci si sente meno stanche; di contro si inizia a mettere su qualche chilo! Il feto cresce a vista d’occhio ma non è tutto: scopriamo nel dettaglio quello che succede nel quarto mese di gravidanza a mamma e bambino.

    Quarto mese di gravidanza: quando inizia e cosa succede

    L’inizio del quarto mese di gravidanza si ha dalla 13esima settimana + 2 giorni e corrisponde all’inizio del secondo trimestre; questo mese finisce a 17 settimane + 4 giorni.

    Si tratta di un periodo molto importante per la futura mamma, che può essere più serena: infatti il rischio di aborto spontaneo (circa il 25% di tutte le gravidanze termina entro il primo trimestre, ma si stima che il dato sia più alto nella pratica) scende drasticamente. Finalmente la pancia inizia a essere più evidente perché l’utero è così cresciuto che non può più essere contenuto all’interno del bacino.

    La nausea sarà diminuita e ci si sentirà meno stanche e spossate; non solo la pancia si inizierà a vedere, anche internamente ci saranno delle piccole grandi modifiche al nostro corpo: infatti per far fronte alla crescente richiesta di sangue del bimbo, il cuore della mamma aumenterà la sua potenza del 20%. Anche la cervice si ingrosserà e aumenterà l’afflusso di sangue: si inizierà a delineare ancora di più il cosiddetto tappo cervicale, spesso strato di muco deputato a fare da sorta di barriera con l’esterno e -quindi- a proteggere il feto da virus e batteri.

    Potranno comparire alcune macchie scure sulla pelle e potrà iniziare a delinearsi una linea scura tra ombelico e osso pubico, detta linea nigra.

    Gli esami da fare nel quarto mese

    Anche al quarto mese proseguono gli esami da effettuare per controllare l’andamento della gravidanza, ma sarà il vostro ginecologo in base all’età e alla predisposizione famigliare a consigliare quelli più giusti per voi.

    In generale, oltre all’ecografia del quarto mese di gravidanza e agli esami del sangue potrebbe essere necessario effettuare la translucenza nucale (se non l’avete già effettuata durante il terzo mese) oppure amniocentesi o villocentesi se avete superato i 35 anni o il Bi-test e la traslucenza nucale riportano un rischio considerevole di malformazioni cromosomiche.

    Sintomi del quarto mese di gravidanza

    I sintomi del quarto mese di gravidanza sono solitamente meno fastidiosi rispetto a quelli dei primissimi mesi, anche solo perché chi ha sofferto di nausea gravidica dovrebbe poter tirare un sospiro di sollievo.

    Al quarto mese gravidanza potreste avvertire dolori basso ventre simili ad un mal di pancia dovuti ad un aumento del volume dell’utero: la pancia è infatti molto più visibile e ciò contribuisce a renderci più consapevoli della gravidanza in corso.

    Potreste avvertire lo stimolo a urinare più spesso perchè l’utero inizia infatti a premere leggermente sul pube e sulla vescica.

    Ci sono donne che in questo periodo iniziano ad avvertire anche alcune piccole contrazioni, ma se sono sporadiche e di lieve intensità non dovrebbe esserci nulla di cui preoccuparsi: indicano che la gravidanza sta procedendo nel migliore dei modi e che l’utero si sta allargando per ospitare il bambino.

    Il controllo del peso della mamma

    Al quarto mese di gravidanza è necessario cominciare a controllare il peso, chiedendo al medico quanti chili è consigliato ingrassare. In generale alla fine del quarto mese di gravidanza l’aumento di peso accettabile dovrebbe essere di 4 o 5 chili, arrivando ad un aumento di 12 chili al termine della gestazione.

    La crescita del feto nel quarto mese di gravidanza

    Il bambino al quarto mese di gravidanza cresce con un ritmo impressionante.

    In questo periodo le forme del feto iniziano ad essere più proporzionate, gambe e braccia infatti si allungano. Gli organi sono quasi tutti completamente sviluppati e il piccolo comincia a reagire agli stimoli esterni: gli esperti consigliano infatti di ascoltare musica e di accarezzare la pancia spesso per cominciare a stabilire un contatto materno madre figlio.

    In queste settimane il bambino misura 19 cm e pesa tra i 200 e i 250 grammi e la funzione respiratoria non è ancora completa.

    Ora inizierete ad avvertire i primi movimenti del bambino, specialmente se si tratta della seconda gravidanza, e questa sarà una sensazione a tratti sconvolgente per molte mamme.

    In questo periodo cominciano anche a crescere i peli e le unghie del bambino mentre la testa, piano piano, diventa sempre più proporzionata al corpo.

    Dalla fine del quarto mese sarà possibile iscriversi ai corsi di preparazione al parto per avere informazioni su tutto ciò che concerne la gravidanza, il parto e la maternità.