Il pannolino ecologico, Pop-in di DanPete

da , il

    Quanti soldi buttati in pannolini e quante volte risultano anche di un materiale che crea fastidiose irritazioni al nostro bambino. Pop-in è il pannolino ecologico e lavabile. Ha una mono taglia che si può regolare durante la crescita del piccolo ed è fatto solo di prodotti naturali.

    Nei primi anni di vita i pannolini sono una quantità esagerata, rappresentano tra il 2 e il 10% di tutti i rifiuti urbani e sono la terza voce in quantità di rifiuti domestici. E’ un danno per l’ambiente perché non sono riciclabili e di difficile smaltimento. Ecco allora che questa cosa si può risolvere facendo una scelta ecologica e di risparmio.

    La spesa in pannolini tradizionali per ogni bimbo può variare tra i 1.500 e i 2.000 euro, secondo la marca, mentre per una ventina di pop-in la spesa si aggira intorno ai 370 euro. E vi durano per tutto il periodo necessario.

    Pop-in è fatto in morbida fibra naturale di bambù, assorbente e traspirante, e protegge la pelle da arrossamenti e irritazioni. Come fa a essere impermeabile? C’è una fibra che permette di trattenere i liquidi molto sottile che avvolge quelle naturali impedendo fuoriuscite, ma al tempo stesso garantendo una corretta traspirazione.

    Pop-in si può lavare in lavatrice a 60° (non bisogna usare né ammorbidente né candeggina per non alterarne le proprietà). All’interno si deve inserire una salviettina biodegradabile che consente di rimuovere la pupù in modo veloce e igienico senza sporcare la struttura del pannolino.

    Anche l’occhio vuole la sua parte. E’ stato realizzato in cinque colori unisex molto carini ed è utilizzabile dalla nascita del bambino ai 18 mesi, per intenderci dai 3,2 kg ai 16.