Il latte di soia per neonati potrebbe causare danni all’apparato riproduttivo dei bambini

Uno studio, effettuato su un campione di 282 neonati, ha mostrato come il latte di soia potrebbe causare danni alla salute dei bambini. La causa di questa mutazione pare essere ricollegabile alla presenza di estrogeni contenuti naturalmente nella soia.

da , il

    Il latte di soia per neonati potrebbe causare danni all’apparato riproduttivo dei bambini

    Il latte di soia per neonati potrebbe essere dannoso per i bambini stessi: Lo studio del Journal of Clinical Endocrinology and Metabolism ha segnalato un possibile danno all’apparato riproduttivo dei più piccoli e, la cosa, si svilupperebbe soprattutto nelle femmine.

    La ricerca, finanziata e guidata dall’Istituto nazionale di scienze della salute ambientale (NIEHS), ha mostrato come i bambini nutrititi con il latte vegetale di soia presentino alcune differenze in cellule e tessuti nell’apparato finalizzato alla riproduzione.

    Tra le motivazioni, la principale, sarebbe da ricollegare all’esposizione a composti molto simili agli estrogeni, presenti all’interno di tale latte vegelate.

    Ovviamente, proprio come dichiarato dal team, le formule moderne del latte di soia destinato ai neonati sono sicure, ma lo studio dei tessuti sensibili agli estrogeni hanno dimostrato delle leggere alterazioni rispetto a quelli dei bambini allattati con latte vaccino o latte materno.

    Lo studio, effettuato su 282 bambini, ha preso in riferimento tre parametri: la maturazione delle cellule epiteliali dell’apparato riproduttivo (prelevate dall’uretra e dalla vagina dei piccoli), lo sviluppo ecografico e la concentrazione di estrogeni nel sangue.

    Le alterazioni dei valori e dei tessuti, riferite ai bambini allattati con latte di soia, sarebbe più evidente nelle bambine: l’IM delle cellule vaginali mostrava valori maggiori e il volume uterino diminuiva più lentamente.

    Una delle cause, insieme agli estrogeni, potrebbe essere ricollegata alla genisteina, presenta all’interno della proteina della soia. Questo isoflavone è capace di alternare il sistema endocrino del corpo, andando così a mutare il naturale sviluppo ormonali di bambine e neonate.