Il fumo in gravidanza può provocare malformazioni al feto

Gravi malformazioni e morte prenatale questi sono i rischi delle sigarette durante la gravidanza. Ecco perchè è importante smettere di fumare.

Pubblicato da Valentina Morosini Domenica 17 luglio 2011

Il fumo in gravidanza mette a dura prova la salute del feto. Difetti cardiaci, deformità agli arti, piede equino, disturbi gastrointestinali e labbro leporino sono solo alcune delle malformazioni che il bambino potrebbe avere a causa delle sigarette. Lo hanno dimostrato i ricercatori dell’University College di Londra (Regno Unito) guidati da Allan Hackshaw in uno studio molto interessante, di cui noi – ora – vi riportiamo i dati. Speriamo che le mamme in attesa e fumatrici possano fare tesoro di certe informazioni.

Sono stati revisionati tutti gli studi sull’argomento condotti negli ultimi 50 anni, per un totale di 173.687 malformazioni analizzate. Il campione è davvero vastissimo, oltre che molto affidabile.

Le malformazioni, purtroppo, non sono gli unici rischi tremendi. Secondo gli esperti, il fumo aumenta anche il rischio di dare alla luce un bimbo morto e di parto prematuro, condizione quest’ultima che espone il neonato a problematiche come paralisi cerebrali e difficoltà d’apprendimento.

Come mai questi effetti? La risposta sta nel ruolo che alcuni componenti chimici, come nicotina, monossido di carbonio e catrame, hanno durante la gravidanza. Praticamente sottraggono al bambino parte dell’ossigeno.