Il decalogo per far navigare il bambino in sicurezza

Bisogna stare molto attenti a come utilizzano il pc i nostri bambini. Possono essere esposti ai rischi del web che sono ogni giorno più pericolosi. Ecco un decalogo

Pubblicato da Valentina Morosini Martedì 13 luglio 2010

Il decalogo per far navigare il bambino in sicurezza

I rischi del web sono davvero molto pericolosi per i nostri piccoli. Spesso, soli davanti al pc possono davvero incorrere in persone poco stabili e mettere a rischio la loro sicurezza. Ecco perché dobbiamo imporci di non lasciarli mai soli davanti al pc, devono essere seguiti e bisogna indirizzarsi solo su fonti controllare e sicure. Trend Micro Trend Micro ha stilato i dieci comandamenti che ogni buon genitore dovrebbe osservare per mettere al riparo i propri figli dai rischi di Internet. Noi vi passiamo questi consigli, poi vedete voi se sono cose che già sapete o dovete correggere qualcosa.
In ordine bisogna: tenere il computer ben in vista, concordare i limiti di tempo all’uso di Internet e dei dispositivi digitali, tenere aggiornato il software di sicurezza, concordare i siti web che i ragazzi possono visitare, usare un filtro per i siti web scaricare un programma per la reputazione dei siti e visitare i siti prima di farli usare ai ragazzi e verificare il contenuto e le regole di sicurezza/riservatezza dei siti.

Poi è importante anche parlare ai figli in merito alle informazioni personali richieste online, ignorare i contatti indesiderati da persone mai incontrate personalmente e controllare il PC regolarmente e verificare la “storia” del browser.

Aiutate i vostri bambini e cercate di aggiornarvi. Una recente ricerca ha verificato che solo il 40% dei ragazzi (e il 30% dei “grandi”) è capace di impostare le regole della privacy su Facebook e sui principali social network.