Il corredino anti-crisi per il vostro neonato

In tempo di crsi bisogna stare attenti agli sprechi. e' inutile comprare di tutto e di più sapendo che il imbo crescerà in fretta e che la metà delle cose non sono nemmeno necessarie.

Pubblicato da Valentina Morosini Venerdì 4 settembre 2009

Lo studio del corredino per il proprio bambino è un gioco che diverte tutte le mamme e prese dall’euforia si tende a spendere molto più del necessario. Inoltre, in un momento di difficoltà economica come questo è giusto comprare qualsiasi cosa, sapendo che il bebè crescerà in fretta e molti capi resteranno inutilizzati? Abbiamo studiato il corredino anti-crisi.
A tal proposito grazie all’aiuto di Nostro Figlio abbiamo stilato un elenco di cose indispensabili al pupo all’uscita dell’ospedale. E sono le seguenti cose:

•Pagliaccetto di ciniglia
•Tutina (3 o 4)
•Calcine (3 o 4 paia)
Maglioncini
•Completo polo e salopette
•Camicia e giacchetta
•Scarpine primi mesi
•Scarpe primi passi

Il numero ovviamente dipende da voi, così come il gusto: magari per una bambina preferite qualche gonellina. In linea di massima dovete pensare che molte cose vi verranno regale: fatevi furbe date delle indicazioni a chi vuole farvi un omaggio. E’ assurdo riempirvi la casa di cose tutte uguali.

Inoltre, se non v’imbarazzate e avete un parente stretto o un’amica con cui siete molto in confidenza potete tra di voi riciclarvi i corredini. Ovviamente solo i capi in ordine e l’attrezzatura come carrozzina, seggiolino, ecc. Infine, frequentate gli outlet per bambini: una tutina da 30 euro la troverete a 15, già così i tagli alle spese saranno notevoli.

Foto tratte da
ecomamma.net
chech.it
repubblica.it