I nonni: il legame speciale con i nipoti

Il rapporto che lega nonni e nipoti è spesso molto speciale e costruttivo. I nonni diventano i confidenti e i compagni di giochi preferiti dei nostri piccoli.

Pubblicato da Francesca Bottini Mercoledì 8 aprile 2009

I nonni: il legame speciale con i nipoti
Photo by freestocks/Pexels.com

Il rapporto che lega nonni e nipoti è spesso molto speciale e costruttivo. I nonni diventano i confidenti e i compagni di giochi preferiti dei nostri piccoli.

Avendo già assolto al ruolo di genitori, con i nipoti sono liberi di rilassarsi e concedere qualche vizio in più.
Nella famiglia moderna inoltre i nonni sono un sostegno fondamentale alle mamme che lavorano, che spesso decidono di affidare i bambini alle cure attente dei nonni.

Uno studio di qualche anno fa, “L’identikit del nonno italiano”, condotto da Eurispes in collaborazione con Telefono Azzurro evidenziava come il legame tra nonni e nipoti sia sempre più importante e basato sull’affetto (il 92,7% dei bimbi si sente molto amato dai nonni), sulla comprensione (più dell’80% dice di essere capito).

I nonni sono anche fonte di saggezza: 76,2% dei ragazzi indica proprio loro come fonte per la trasmissione delle conoscenze e delle esperienze di vita.

Pochissimi i bambini che indicano di non sentire l’affetto dei nonni: fortunatamente solo un 4,7%.

Non dovendo più esercitare il ruolo di educatori, che spetta ai genitori, i nonni sono liberi di instaurare un rapporto speciale di complicità con i nipoti: quante volte abbiamo confessato ai nonni marachelle che non avremmo mai avuto il coraggio di confidare ai nostri genitori?