I figli di coppie gay sono più sereni

da , il

    Di mamma ce n’è una sola. Ma quando ce ne sono due è molto meglio. I figli delle coppie lesbiche hanno meno problemi psicologici di quelli delle famiglie tradizionali. Lo conferma lo studio dell’istituto danese della salute pubblica, divulgato dallo “Scandinavian Journal of Public Health”.

    Sono stati analizzati oltre 850 mila bambini sotto gli 11 anni tra il 1992 e il 2008, di questi 1,8 % adottati da coppie gay ha avuto problemi psichici contro il 5% di quelli cresciuti in coppie etero. Insomma, al di là di quello che l’opinione pubblica possa credere crescere in una famiglia che ti ha desiderato in tutti i modi, nonostante i genitori abbiano lo stesso sesso, non ha effetti negati sui bambini.

    “Le cose potrebbero cambiare nel tempo: non si sa, per esempio, se disagi compariranno in futuro, tra i 15 e i 17 anni. Al momento, la nostra battaglia per i diritti e le questioni di genere hanno segnato un punto a favore”, racconta a D di Repubblica Merete Laubjerg, la ricercatrice dell’Università di Copenaghen.

    L’adozione da parte di single o di gay in Italia non è ancora possibile, a differenza della Danimarca, anche se i bambini con due papà o due mamme sarebbero già 100mila. In Francia invece è un tema di dibattito molto sentito, mentre in America la situazione è diversa, tanto che ci sono coppie famose che hanno sventolato ai quattro venti la loro gioia di essere genitori.