I consigli dell’ACI per i bambini in viaggio

da , il

    Estate tempo di viaggi, anche per i bambini: spesso però i genitori ignorano anche i minimi accorgimenti per far viaggiare sicuri i loro piccoli. Pensate che 6 bambini su 10 non usano il seggiolino e sono tantissimi quelli che lo usano in modo errato. A questo proposito, l’ACI ha deciso di dare dei consigli ai genitori, per evitare tragedie che in molti casi sono frutto di disattenzione e poca cura. Basta solo un dato: gli incidenti stradali sono la prima causa di morte nella fascia d’età fra i 5 e i 14 anni.

    L’ACI ha così deciso di fare un sondaggio sui seggiolini per bambini, i cui dati sono visibili sul sito www.aci.it: l’83% dei dispositivi ha superato l’esame: 1 con il massimo dei voti, 15 sono stati giudicati «buoni», 6 «soddisfacenti», 2 «appena sufficienti». Cinque i bocciati.

    «I risultati evidenziano un miglioramento degli standard di protezione – spiega Enrico Gelpi, presidente dell’Aci – ma spesso istruzioni poco chiare per l’uso e il montaggio compromettono l’efficacia dei dispositivi. Serve quindi più informazione per far accrescere la consapevolezza».

    «Troppi automobilisti però hanno una scarsa cultura della sicurezza - dice Gelpi – anche a scapito dei propri figli come ad esempio il fatto di non leggere bene le istruzioni».

    «Non occorre essere “scienziati” per viaggiare sicuri con i bimbi - sottolinea Giordano Biserni, presidente dell’Associazione amici polizia stradale – ma basta informarsi. Per questo abbiamo regalato alla polizia municipale di Forlì un migliaio di copie di un manuale molto semplice che spiega come comprarli e come utilizzarli. Così, l’agente può illustrare agli automobilisti come non prendere più una multa e salvare una vita. Certo i seggiolini costano e per questo vorrei che il governo abbassasse o annullasse almeno l’aliquota Iva. Magari molti sarebbero invogliati all’acquisto e si salverebbero delle vite».