I casting per bambini sono educativi? Ecco i pro e i contro

da , il

    I casting per bambini sono educativi? Ecco i pro e i contro

    I casting per i bambini sono fatti per trovare volti nuovi per telefilm, film o per le pubblicità. Si tratta comunque di un argomento molto delicato, in quanto i bambini sono troppo piccoli per decidere sul loro futuro e lo devono quindi fare al posto loro i genitori. Ci sono genitori che per nulla al mondo manderebbero il proprio figlio ad un casting e che pensano che piccoli dovrebbero avere come unico impegno la scuola ed il gioco. Altro genitori invece amano molto questo tipo di cose, sognando per i loro bambini un futuro nel cinema e nella moda. Che fare allora? Voi come la pensate su questo tema spinoso?

    Casting per i bambini: come funzionano

    Per prima cosa, per far partecipare il vostro bambino ad un casting dovrete rivolgervi ad un’agenzia di spettacolo o di moda. Prima di prendere appuntamenti, fate un’approfondita ricerca e scegliete sempre nomi famosi e su cui potete contare. In questo modo, dopo aver incontrato il vostro bambino a aver sentito le sue (o le vostre?) aspirazioni, selezioneranno per lui i casting più adeguati. Ricordatevi sempre che un’agenzia che intende investire sui vostri piccoli non vi chiederà mai soldi.

    Casting per i bambini: come affrontarli

    La prima cosa da sottolineare, è che i casting devono essere vissuti dai piccoli come un gioco. Se vedete che il vostro bambino mostra disagio o non si diverte più, lasciate perdere. È infatti notizia recente che negli Stati Uniti i concorsi per bambini potrebbero essere vietati, perché troppo stressanti: la colpa è solo dei genitori che molto spesso proiettano le loro aspirazioni mancate sul bambino sottoponendolo ad un stress molto forte. Non c’è comunque nulla di male a fare qualche casting o audizione, soprattutto se il vostro piccolo lo prende come un gioco e se non diventa un impegno troppo gravoso. Ricordate sempre che la scuola e il divertimento vengono prima di tutto.

    Casting per i bambini: si o no?

    A questa domanda è difficile dare una risposta perché è una cosa davvero molto soggettiva. Si, se i vostri piccoli riescono a prendere questo impegno solo come un gioco, senza trascurare la scuola. No, se il casting viene fatto solo per la brama dei genitori di vedere i loro bambini in televisione. Se il vostro piccolo mostra anche qualche piccolo segno di disagio e non è entusiasta della nuova esperienza, evitate assolutamente di sottoporlo a questo stress.

    Ed ecco alcune curiosità sui casting e sui concorsi per i vostri bambini:

    Casting bambini per lo spettacolo e la pubblicità: cosa fare

    Bimbinfiera, oggi e domani a Bari

    Il raduno delle mamme a Riccione